Venerdì 23 Agosto 2019
Giovedì, 07 Gennaio 2016 00:00

Miele varesino DOP di robinia pseudoacacia

Vota questo articolo
(4 Voti)

Alla scoperta "dell'Oro delle Prealpi" il miele varesino d'acacia che il 1° aprile 2014 ha ottenuto il riconoscimento Dop (Denominazione d'Origine Protetta).

Che la robinia, presenza fissa e spesso infestante nei nostri boschi, non sia specie autoctona è cosa abbastanza nota; interessante, per il nostro sito che si occupa di territorio, è la modalità della sua introduzione, avvenuta tra il XVII e XX secolo, per impreziosire parchi e giardini delle numerose ville che venivano costruite nelle bellissime valli del varesotto, come pianta ornamentale esotica (il primo post del blog, che ha anticipato il sito, riguardava proprio una di queste ville a Cadegliano Viconago, divenuta oggi il parco dell'Argentera).

L'antica vocazione turistica varesina, con beni il più delle volte abbandonati a se stessi, è argomento che torna spesso (il Campo dei Fiori con il grande albergo Liberty, la funicolare alta e la colonia ad esempio), ed è bello sottolineare come, a distanza di numerosi decenni, abbia in qualche modo prodotto un positivo “effetto collaterale” ai giorni nostri: il miele di robinia pseudoacacia, che ha ottenuto, meno di un'anno orsono, la qualifica di DOP.

Il prezioso riconoscimento, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea, si è potuto ottenere proprio grazie a quell'antica introduzione ed al clima particolarmente benevole per la pianta, che è riuscita a prosperare, ma l'elemento fondamentale e più importante è tuttavia stato il prezioso lavoro dei numerosi apicoltori locali che hanno saputo creare un prodotto di assoluto pregio. La produzione e commercializzazione di miele in terra varesotta risale ai principi del novecento, nel 1934 fu creato un Consorzio provinciale Obbligatorio fra Apicoltori che divenne, nel 1983 Associazione Produttori Apistici della Provincia di Varese e nel 1989 Consorzio Qualità Miele Varesino. Riferendosi alla Lombardia i maggiori produttori appartengono proprio alla provincia di Varese con una diffusione piuttosto capillare tra pianura, collina e montagna (non oltre i 600m).

In provincia di Varese i produttori apistici sono circa 600 con ben 13.000 arnie; oltre al miele d'acacia (di colore chiaro, bianco paglierino e leggermente ambrato ed aroma delicato e particolarmente dolce) producono miele di castagno (di colore scuro tendente al nero di sapore leggermente amaro) e millefiori (dal colore rossiccio ed aroma variabile a seconda della provenienza)  . A livello gastronomico gli impieghi del miele sono molteplici: oltre ad essere un gustoso e sano sostituto dello zucchero in dolci e bevande si accompagna molto bene allo yogurt ed ai formaggi stagionati, a ricotta e caprini; a colazione è ottimo da spalmare su pane tostato o fette biscottate. Non mancano ricette regionali in cui è ottimamente utilizzato quali pollo al miele e limone. Va conservato lontano da luce e fonti di calore ed ha tendenza a cristallizzare anche se il fenomeno non compromette la qualità del prodotto. A partire dal 2016 il miele d'acacia verrà commercializzato dai produttori che  seguiranno un apposito disciplinare con un marchio appena creato e la scritta "Miele Varesino Dop d'Acacia".

  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre ai prodotti tipici e alle ricette, ci sono punti d'interesse, escursioni, aree verdi, ville, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito.
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito!
Letto 2211 volte Ultima modifica il Mercoledì, 14 Febbraio 2018 16:03

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
Data : 2019-08-03
15
Data : 2019-08-15
16
Data : 2019-08-16
17
Data : 2019-08-17
18
Data : 2019-08-18
23
Data : 2019-08-23
24
Data : 2019-08-24
25
Data : 2019-08-25

Vi consigliamo...

Più popolari