Giovedì 2 Aprile 2020
Sabato, 31 Maggio 2014 00:00

Oasi della Bruschera

Vota questo articolo
(4 Voti)
L'oasi e la vista su Angera L'oasi e la vista su Angera Mario Parietti

Visita alla bella area verde di Angera.

Siamo ad Angera, provincia di Varese sulla costa lombarda del lago Maggiore. Parcheggio gratuito vicino all'entrata dell'oasi.

L'oasi della Bruschera, a due passi dal centro di Angera: per accedervi a piedi o in bicicletta - cani al guinzaglio, mi raccomando - si può tranquillamente parcheggiare alla fine di via Arena.

 

Il bello del lago Maggiore e di un po' tutti i suoi dintorni, è la possibilità di trovare splendidi angoli incontaminati e meritevoli di essere visitati senza dover fare chilometri in automobile per raggiungerli. L'oasi della Bruschera, non troppo conosciuta, è uno di questi luoghi.

A lato del parcheggio si trovano i cartelli che indicano l'accesso, libero e senza grandi problemi di perdersi in quanto l'area non è troppo grande. Si prende l'ampio sterrato e lo si segue per alcun decine di metri girando a destra al primo bivio fino ad incontrare il cartello che segnala il vero e proprio ingresso: il sentiero prosegue parallelo al lago fino a raggiungere il capanno di osservazione realizzato dalla provincia, continuando a sinistra si può percorrere un anello che conduce al bivio iniziale. La passeggiata è veramente piacevole, completamente immersa nel verde e necessita meno di un'ora tra andata e ritorno.

La vista si apre sul golfo di Angera con il suo bel lungolago e l'inconfondibile Rocca, Arona e l'isolino Partegora. La vegetazione è ricca e variegata, ci sono querce, robinie, salici, pioppi e ontani neri con splendide fioriture nella bella stagione. L'attrazione più grande rimane l'osservazione delle numerose specie di uccelli che qui nidificano e svernano: si possono vedere, solo per citarne alcune specie, folaghe, gallinelle d'acqua, aironi, cormorani e martin pescatore. Sono numerosi anche altri animali quali uccelli rapaci, volpi, toporagno oltre a rettili ed anfibi. La bruschera è zona di pesca ed un cartello ricorda quanto antica sia la sua regolamentazione.

Una notazione storico-scientifica è molto interessante: Alessandro Volta nel 1776, ospite di un'amica angerese, osservò nella zona paludosa il fenomeno “dell' aria infiammabile”. Smuovendo il basso fondale con un bastone aveva notato il formarsi di bolle. Quel gas, derivante dalla decomposizione di animali e vegetali, poteva essere incendiato: non era altro che il metano, oggi molto conosciuto e utilizzato.  

 

  • Per altre bellissime escursioni sul Verbano e nelle sue splendide valli puoi seguire questo Link.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: ci sono punti d'interesse, escursioni, aree verdi, ville, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito.
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito!

Informazioni aggiuntive

  • Parcheggio: Facile e gratuito
  • VALLE/ZONA: Lago Maggiore
  • Orario di apertura: Sempre aperta
  • Durata della visita: 1 ora Ca. tra andata, ritorno e visita
  • Periodo consigliato: Tutto l'anno
  • Segnalazione: Ben segnalata
  • Ideale per: Amanti della natura e degli animali
Letto 10461 volte Ultima modifica il Giovedì, 22 Marzo 2018 16:57

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Vi consigliamo...

Più popolari