Lunedì 30 Novembre 2020
Mercoledì, 28 Ottobre 2020 09:40

Laghetasc Brebbia

Vota questo articolo
(4 Voti)
Laghetasc di Brebbia, i cipressi calvi iniziano a colorarsi nella stagione autunnale Laghetasc di Brebbia, i cipressi calvi iniziano a colorarsi nella stagione autunnale Mario Parietti

Alla scoperta del Laghetasc, una suggestiva ed importante area paludosa all'interno di un bosco a pochi chilometri dal lago Maggiore, sponda varesina

Siamo a Brebbia in provincia di Varese, l'area è raggiungibile a piedi dopo una breve camminata

Come arrivare: link alla mappa Google per raggiungere il Laghetasc di Brebbia

Il Laghetasc di Brebbia è un'area paludosa situata all'interno di un bosco sul motto Pivione.

I motivi d'interesse per effettuare una breve gita in questa amena località possono essere diversi a cominciare dalla presenza dei caratteristici cipressi calvi d'America (Taxodium distichum, conosciuto anche come cipresso delle paludi), una pianta d'origine nordamericana introdotta nell'ambiente dal proprietario del sito.

Cipresso calvo al Laghetasc di Brebbia
Cipresso calvo al Laghetasc di Brebbia

 

Il cipresso calvo assume una colorazione autunnale molto caratteristica regalando agli appassionati di fotografia interessanti possibilità per realizzare pregevoli fotografie di foliage; sempre sulla costa lombarda del lago Maggiore vi sono altri esemplari a villa Intragola di Cerro che ho avuto l'occasione di visitare nell'ambito di un'apertura straordinaria per una Giornata di Primavera del FAI .

Cipressi calvi a villa Intragola di Cerro di Laveno
Cipressi calvi a villa Intragola di Cerro di Laveno

Il tronco ha una forma caratteristica che va ad allargarsi nella parte più bassa e predilige la crescita in aree molto umide proprio come quelle del Laghetasc. Qui il terreno argilloso fa fatica ad assorbire l'acqua formando un caratteristico laghetto circondato dal castagneto ma chi accedesse all'area da via delle Cascine avrà modo di attraversare anche un piccolo tratto di pineta.

Laghetasc di Brebbia
Laghetasc di Brebbia

La passeggiata al Laghetasc di Brebbia può così essere l'occasione per raccogliere castagne o qualche fungo ma anche per osservare diverse specie di animali ma l'area oltre che naturalistico ha anche un interesse storico per il ritrovamento di selci che attestano la presenza umana in epoca preistorica.

Il bosco che circonda il Laghetasc di Brebbia
Il bosco che circonda il Laghetasc di Brebbia

L'area del Laghetasc può essere raggiunta a piedi o in bicicletta ed è un breve itinerario adatto a chi ama passeggiate tranquille e per lo più pianeggianti permettendo anche la visita di una zona di Brebbia dove sono presenti 4 storiche cascine.

Come si raggiunge il Laghetasc? All'inizio dell'articolo ho messo il link alla mappa Google che permette d'orientarsi e percorrendo la strada che costeggia il lago Maggiore troverete alcune indicazioni, Ad ogni buon conto provenendo da Laveno Mombello, alla rodonda d'ingresso ad Ispra bisogna prendere la SP 50 verso Brebbia e fare attenzione a prendere la strada a sinistra dopo un paio di centinaio di metri (via Cascine) dopo averla percorsa quasi tutta si svolta a destra per via dei Pini che poco oltre diventa via al Laghetasc che termina nel bosco. Lungo la stradina c'è spazio per parcheggiare. Una volta entrati nell'area boschiva si continua dritti seguendo il sentiero fino ad arrivare ad una cinta dove si continua a destra e in pochi minuti si arriva al Laghetasc.

Funghi al Laghetasc
Funghi al Laghetasc

 

 

  • L'itinerario all'interno dell'area del Laghetasc di Brebbia è soltanto una delle numerose escursioni presenti sul sito, fatta e fotografata appositamente per questo progetto; seguendo questo Link ne trovi molte altre, nelle valli piemontesi, sulle Prealpi varesine e nel territorio del canton Ticino.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle escursioni ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'Unesco Patrimonio dell'Umanitò, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato. 
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito.

Articolo scritto da Mario Parietti fotografo professionista di Luino provincia di Varese e responsabile del sito lago Maggiore e Dintorni. Archivio fotografico di migliaia di immagini sul lago Maggiore, provincia di Varese, canton Ticino, provincia di Verbania e provincia di Novara.

 

Letto 524 volte Ultima modifica il Mercoledì, 28 Ottobre 2020 15:24

Galleria immagini

Altro in questa categoria: « La palude Brabbia

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Vi consigliamo...

Più popolari