Mercoledì 23 Ottobre 2019
Giovedì, 18 Luglio 2019 00:00

Ponte di Piero - Monteviasco - Capanna Merigetto - Monte Gradiccioli

Vota questo articolo
(7 Voti)
La croce di vetta del monte Gradiccioli La croce di vetta del monte Gradiccioli Mario Parietti

Bellissima e panoramica escursione in valle Veddasca con meta il Monte Gradiccioli sulla dorsale Lema . Tamaro in canton Ticino

Siamo a Ponte di Piero nel comune di Curiglia con Monteviasco in provincia di Varese, parcheggi gratuiti e a pagamento sull'ampio piazzale dove parte la funivia per Monteviasco (al momento non in funzione).

Come arrivare: Ponte di Piero si trova poco oltre Curiglia ed è raggiungibile dopo aver risalito la val Dumentina, è situata nel versante orientale della Valle Veddasca. Link alla mappa Google

 

 

Mi piace ripetere la stessa passeggiata nelle diverse stagioni: colori, luce, atmosfera cambiano completamente donando ogni volta suggestioni differenti a luoghi già visti; con una cartina ed un minimo di conoscenza del territorio è poi possibile organizzarsi un giro differente ogni volta.

Ero stato alla capanna Merigetto in autunno (trovate qui l'escursione di qualche anno fa), in primavera salendo fino al monte Pola (link all'itinerario) e ci sono tornato d'estate con l'idea, questa volta di salire fino al monte Gradiccioli. La partenza l'ho sempre fatta da Ponte di Piero.

L'itinerario è ben segnalato, non eccessivamente lungo (circa 14 Km tra andata e ritorno) e non presenta particolari difficoltà tranne il dislivello (1400 m circa) che lo rende adatto a camminatori allenati.

La prima parte della passeggiata prevede di salire a Monteviasco seguendo la famosa mulattiera di 1400 scalini (al momento, estate 2019, la funivia non è in funzione e non è quindi possibile appoggiarsi ad essa nel caso si volesse “limare” il dislivello di circa 400 m). Il sentiero parte poco oltre la stazione di partenza della funivia e si percorre in circa 45 minuti (un po' di più o un po' di meno a seconda del passo tenuto). Sul sito trovate numerosi articoli dedicati a Monteviasco e chi ci arriva per la prima volta non può che rimanere incantato da questo piccolo villaggio che non è raggiunto da nessuna strada carrabile e rappresenta una delle mete obbligatorie per chi volesse approfondire la conoscenza della provincia di Varese.

Panorama di Monteviasco
Monteviasco, panorama

Io ci torno sempre volentieri a maggior ragione in questo periodo in cui il paese è costretto ad un isolamento forzato a causa della funivia che continua ad essere ferma dopo il tragico incidente costato la vita a Silvano Dellea. Nonostante la mancanza di un collegamento rapido ed agevole il paese vede la presenza di numerose persone in particolar modo di coloro che hanno qui una seconda casa; me lo conferma Stefano Pedrazzi che espone le sue belle fotografie a carattere naturalistico nel salone dell'ex asilo (la mostra è aperta dal 13 luglio al 28 agosto nei week end di luglio dalle 10.00 alle 17.00 e tutti i giorni il mese di agosto).

Attraversato il paese si percorre la prima parte della cosiddetta Viaschina (il percorso ad anello che raggiunge l'alpe Cortetti, Viasco e Curiglia per poi rientrare a Ponte di Piero sulla strada asfaltata) fino a trovare il bivio (svolta a sinistra) per la capanna Merigetto. Il sentiero guadagna quota attraversando una pineta e poi un bosco a prevalenza di betulle per proseguire più a monte in mezzo ad una distesa di felci. Dal bivio si raggiunge l'alpe Corte in circa 45 minuti: il diradarsi delle piante ad alto fusto intanto ha cominciato a regalare meravigliosi panorami sul lago Maggiore e sulla dorsale Lema Tamaro. All'alpe Cortetti, fascinoso alpeggio ormai abbandonato, si può fare scorta d'acqua prima del tratto di sentiero che conduce in meno di mezz'ora alla capanna Merigetto.

Valle Veddasca sentiero per alpe Corte
Il sentiero tra le felci salendo all'alpe Corte

L'itinerario prosegue alle spalle della capanna risalendo la cengia erbosa del monte Pola: durante il percorso si attraversa il confine entrando in canton Ticino (unica traccia un cippo confinale) fino a raggiungere il frequentatissimo tracciato che congiunge il monte Lema all'alpe Foppa (la ben conosciuta Lema/Tamaro anello fattibile a piedi con l'ausilio delle due funivie e di un servizio d'autobus) in località Pianoni (io dalla Merigetto ho impiegato un'ora scarsa). Quando si scollina, sulla sinistra, si comincia a scorgere anche la nostra meta: il monte Gradiccioli con la sua piccola croce). Il piccolo sentiero guadagna quota in maniera graduale e conduce in vetta senza mai essere troppo ripido (mezz'ora circa dai Pianoni).

Il panorama poco sopra l'alpe Corte
Il panorama poco sopra l'alpe Corte

Mentre ammiro il fenomenale panorama che si gode dal Gradiccioli mi raggiungono un paio di amici del Cai di Luino (hanno fatto un percorso differente dal mio alpe di Neggia – Monte Tamaro – Monte Gradiccioli).

Il rientro lo effettua sullo stesso percorso con sosta a Monteviasco per visitare la mostra fotografica di Stefano Pedrazzi di cui facevo cenno più sopra.

 

 

  • La passeggiata da Ponte di Piero al monte Gradiccioli tra canton Ticino e provincia di Varese è solo una delle centinaia di escursioni raccontate e fotografate per il sito, per altri bellissimi itinerari sul Verbano e nelle sue splendide valli puoi seguire questo Link
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: ci sono punti d'interesse, escursioni, aree verdi, ville, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito.
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito! 

Informazioni aggiuntive

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 8.30 Ca. comprese le soste
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Impegnativo
  • VALLE/LUOGO: Valle Veddasca
  • LUOGO DI PARTENZA: Ponte di Piero - Curiglia con Monteviasco
  • PARCHEGGIO: A pagamento e gratuito
  • DISLIVELLO: 1400 mt. Ca.
  • LUNGHEZZA: 14 Km Ca.
  • PERIODO CONSIGLIATO: Primavera, Estate, Autunno
  • INTERESSE: panoramiconaturalistico
Letto 1519 volte Ultima modifica il Lunedì, 22 Luglio 2019 09:52

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
12
Data : 2019-10-12
13
Data : 2019-10-13
14
15
16
21
22
23
24
25
28
29
30
31

Vi consigliamo...

Più popolari