Sabato 20 Luglio 2019
Venerdì, 28 Dicembre 2018 00:00

Brinzio - Monte Tre Croci - Santa Maria del Monte - Rasa - Brinzio

Vota questo articolo
(4 Voti)
Santa Maria del Monte con la via delle cappelle Santa Maria del Monte con la via delle cappelle Mario Parietti

Un percorso ad anello ricchissimo di suggestioni  all'interno del Parco Regionali del campo dei Fiori.

Siamo a Brinzio in provincia di Varese, ampio parcheggio gratuito nei pressi di via Piave, in paese.

Come arrivare: link alla mappa Google per raggiungere il luogo di partenza della passeggiata.

 

 

 

La passeggiata è davvero ricca di suggestioni: percorre sentieri all'interno del Parco Regionale del Campo dei Fiori e raggiunge Santa Maria del Monte, splendido borgo di origini medievali e punto d'arrivo della via delle cappelle del Sacro Monte di Varese, patrimonio Unesco dell'Umanità. Dopo un piccolo anello con meta il Monte Tre Croci, prevede il rientro alla meta passando per Rasa dove in occasione della mia escursione si tengono i mercatini di Natale, tra i più frequentati e suggestivi in provincia di Varese (tutti gli anni a metà Novembre).

Il punto di partenza è Brinzio dove è possibile lasciare l'auto in un ampio parcheggio gratuito (non distante dal laghetto, link alla mappa Google sopra). Dal parcheggio si ritorna sulla strada asfaltata (via Piave) e la si continua a percorrere per pochi metri incontrando subito i cartelli con le indicazioni dei sentieri: la prima meta è il valico Pizzelle. Si cammina all'interno del bosco su percorso evidente e ben segnalato ignorando il bivio che porta verso Rasa. Si sale senza mai faticare troppo, godendosi la maestosità dei faggi ed incontrando alcune bacheche del Parco che illustrano i principali punti d'interesse tra cui un masso erratico. Il valico Pizzelle si raggiunge in meno di un'ora di cammino ed è punto d'incrocio di alcuni sentieri: quello per Casalzuigno, il Monte tre Croci e quello per Santa Maria del Monte (che faremo successivamente).

Proseguiamo verso il Tre Croci fino a raggiungere il punto d'arrivo della vecchia funicolare, dismessa e fatiscente. E' un balcone panoramico d'eccezione con vista su Santa Maria del Monte, lago di Varese e la sterminata pianura verso Milano con gli altri più piccoli laghi. Ci sono stato numerose volte ma la meraviglia si rinnova sempre, unita alla tristezza per la desolazione in cui versano le strutture Liberty del Grande Albergo sormontato da una miriade di antenne, del ristorante, dell'ex colonia estiva e della stessa funicolare. Per scoprire alla meglio la zona si oltrepassa la struttura dell'ex funicolare (il sentiero dalla parte opposta rispetto al Grande Albergo) e si passa sotto il vecchio ristorante continuando fino a costeggiare il parco esterno di una villa privata dove s'incontra, dopo una breve salita, la parete rocciosa utilizzata per arrampicare.

In quest'angolo meraviglioso e non troppo conosciuto non ci sono cartelli ma il percorso è evidente: si salgono gli scalini intagliati nella roccia con inediti scorci panoramici (oltre a Santa Maria del Monte sotto di noi si scorge bene anche Rasa) e si continua seguendo il sentierino che attraverso un canalino porta al culmine della parete rocciosa (qui è posizionata una freccia comunque): dalla sommità lo scorcio panoramico consente tra l'altro la vista del lago Maggiore. Sulla destra, rispetto al punto d'accesso, si segue il sentiero che entra nel bosco e porta verso il muro di cinta della ex colonia estiva poco dopo essersi imbattuti in un'opera in pietra di Edoardo Caravati.

La Scultura di Edoardo Caravati
La Scultura di Edoardo Caravati

 

 

Di professione scalpellino, Caravati lavorò, al principio del '900, alla realizzazione della funicolare e del grande Albergo, lasciando ai posteri qualcosa di molto più “personale” ed artistico nei dintorni dei cantieri e sul Sacro Monte in generale: opere a carattere religioso scolpite nella pietra come “Il Padre Eterno” che fa mostra di se lungo il sentiero percorso.

Incrociata la rete di recinzione dell'ex colonia si prende verso destra per giungere brevemente al Monte Tre Croci ridiscendendo verso l'arrivo della funicolare utilizzando la scalinata dove sono raffigurate le varie armi dell'esercito. Prima di ridiscendere verso il valico Pizzelle val la pena di raggiungere il Grande Albergo il più ragguardevole esempio dei fasti del turismo di lusso che interessava il Sacro Monte agli inizi del '900. Il Grand Hotel in disuso ormai da anni, depredato dalle suppellettili che ne adornavano l'interno, vive ancora in occasione di qualche manifestazione estemporanea (come la proiezione del film “Shining”), da anni ormai si favoleggia anche di un possibile recupero.

Ritornati sui propri passi si ritorna al valico dove si prende a destra verso Santa Maria del Monte borgo incantevole, scrigno d'arte e di storia. Il sentiero sbuca sulla strada asfaltata che proviene da Piazzale Pogliaghi, l'ampio parcheggio dove chi sale in automobile da Varese deve parcheggiare (il borgo è quasi interamente pedonale). Santa Maria del Monte è un museo a cielo aperto di suo, si può seguire come primo approccio il percorso storico pedonale ma l'ideale è dedicagli davvero molto più tempo magari in diverse stagioni dell'anno: ci sono due musei, la cripta recentemente aperta al pubblico, il presepe artistico, la splendida basilica oltre ovviamente alle cappelle della via Sacra (ma c'è davvero molto altro, a questo link uno dei numerosi articoli presenti sul sito).

Il sentiero che scende a Rasa si trova in piazzale Pogliaghi, nei pressi del bar, alla fine della via asfaltata che abbiamo percorso scendendo dal valico Pizzelle. Il percorso è segnalato e comunque sempre ben evidente con qualche tratto un pelino ripido e necessita circa mezz'ora di cammino. Per raggiungere il paese una volta raggiunta la strada asfaltata all'incrocio dopo aver terminato il tratto di discesa, si prosegue verso sinistra (l'altra strada porta alla provinciale con il vicino cimitero) prendendo via delle Sorgenti che sbuca sulla SP 62 e da qui via San Gottardo che porta in centro.

Rasa da il suo meglio in occasione dei mercatini natalizi quando l'evento consente di accedere a cortili ed angoli normalmente non accessibili. Per il 2018 ci sono anche alcuni figuranti in abiti d'epoca: alcuni rappresentano Van Gogh così come si era rappresentato in alcuni dei celebri autoritratti.

Per rientrare a Brinzio si deve scovare in centro paese l'indicazione con il cartello per la Motta Rossa e Brinzio (Via Pei Monti) che esce dal paese e corre parallela alla Strada Provinciale 62 per intersecarla nei pressi della pizzeria ristorante Motta Rossa. Dopo un breve tratto su strada asfaltata, sulla sinistra, si stacca il sentiero che, dopo aver attraversato il bosco e sfiorato il laghetto raggiunge via Piave e quindi il nostro parcheggio.

L'intero giro è lungo circa 15 km per 600 metri di dislivello e unisce parti di alcune passeggiate già descritte sul sito, per completezza, ulteriori informazioni e fotografie potete dare un'occhiata ai seguenti link: 

Brinzio - Valico Pizzelle - Palestra di roccia - Monte Tre Croci

Rasa di Varese - Santa Maria del Monte

Cripta del Santuario di Santa Maria del Monte

 

  • La passeggiata ad anello da Brinzio al Monte Tre Croci è soltanto una delle numerose escursioni presenti sul sito, fatta e fotografata appositamente per questo progetto; seguendo questo Link ne trovi molte altre, nelle valli piemontesi, sulle Prealpi varesine e nel territorio del canton Ticino.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle escursioni ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanitò, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato. 
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito. 

Informazioni aggiuntive

Letto 1802 volte Ultima modifica il Giovedì, 14 Febbraio 2019 15:28

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
5
Data : 2019-07-05
6
Data : 2019-07-06
10
11
20
Data : 2019-07-20

Vi consigliamo...

Più popolari