Mercoledì 18 Settembre 2019
Martedì, 01 Settembre 2015 00:00

Canza - Lago Vannino - Lago Sruer

Vota questo articolo
(5 Voti)
Lago Sruer, circa mezzora di cammino a monte del lago Vannino Lago Sruer, circa mezzora di cammino a monte del lago Vannino Mario Parietti

Magnifica escursione in valle Formazza con visita ai laghi Vannino e Sruer.

Siamo a Canza in val Formazza. Piccolo parcheggio gratuito in paese, appena dopo il torrente, dove inizia la mulattiera che porta a Sagersboden.

Come arrivare a Canza: imboccata la Strada Statale del Sempione bisogna prendere l'apposita uscita (valle Formazza), pochi chilometri oltre Domodossola. Si risale la valle Antigorio e a Baceno si continua a salire evitando la deviazione per il Devero. Canza si trova un paio di paesi a monte di Valdo. All'ingresso del borgo (cartelli con le indicazioni dei sentieri) si gira a sinistra e si supera il fiume, dove si può lasciare l'auto.

Canza (1412 m s.l.m.) - Lago Vannino (2177 m s.l.m.) - Lago Sruer (2320 m s.l.m.).

Passeggiata davvero bella e gratificante, un pochino lunga e da un discreto dislivello, ma ricca di fantastici panorami con le bellissime vette della valle Formazza e numerose marmotte: consigliata e imperdibile.

In alternativa alla partenza da Canza è possibile utilizzare la seggiovia che arriva da Valdo a Sagersboden  Link (si accorcia l'escursione di circa 400 m di dislivello).

Prima della descrizione dell'itinerario, un paio di link utili e interessanti: la cartina con i sentieri della val Formazza, indispensabile per orientarsi (Link) ed un libro per approfondire la storia della valle con la sua tipica cultura Walser (Link).

Canza, “Frudu Wald” (bosco della cascata), frazione di Formazza, è l'ultimo paese abitato della valle Formazza e terra di cultura Walser. In parte ricostruito in seguito ad una valanga del 1951, tagliato a metà dal fiume Toce (e poco più a monte c'è la bellissima cascata - Link -) è il comodo punto di partenza dell'escursione, adatta a tutti, con un po' di allenamento. Il sentiero, sempre ben segnalato, inizia poco oltre il parcheggio e sale, con ampi tornanti e discrete pendenze, fino a Sagersboden, punto di arrivo della seggiovia (un'oretta circa di cammino, link all'articolo sul sito);

Seggiovia di Sagersboden

Il sentiero che porta alla seggiovia di Sagersboden, punto di passaggio dell'escursione

da segnalare, per coloro che, come me, camminano con l'amico cane, la presenza di un gregge numeroso e composito (caprette, pecore e mucche), la cui presenza è peraltro facilmente avvertibile da lontano dal rumore dei campanacci.

Canza dal sentiero verso la seggiovia di SagersbodenPanorama su Canza salendo per la mulattiera che conduce alla seggiovia di Sagersboden

La gippabile che stiamo percorrendo (arriva fino al lago Vannino), oltrepassata la stazione della seggiovia, inizia a salire in maniera davvero ripida, per diverse centinaia di metri, per raggiungere il torrente e procedere in falsopiano nei pressi del bivio per il rifugio Myriam.

Il paesaggio è davvero affascinante con “il Rocciodromo” sulla destra (un'imponente formazione rocciosa, meta di arrampicatori) ed una bella cascata sulla sinistra.

La cascata tra il rifugio Miryam e il lago Vannino

La cascata che proviene dal pianoro dove è situato il rifugio Myriam

Dopo un'ora e trenta circa da Sagersboden, superato un ulteriore piccolo strappetto di buona salita, si giunge al rifugio Margaroli, appena sopra al lago Vannino: a 360° le bellissime cime che possono essere meta di altrettante gite: il monte Giove, Punta d'Arbola, Punta del Vannino, Corni di Neflengiù. Ben visibile, a monte del Vannino, sulla destra la dighetta e la cascatella che proviene dal lago Sruer, la nostra meta finale. Non mancano le mucche al pascolo, questa è zona di produzione del rinomato formaggio Bettlemap.

Il lago Vannino in val Formazza

Il lago Vannino dal sentiero che porta al lago Sruer

L'ascesa al lago Sruer richiede circa mezzora ed il sentiero si trova sulla destra del rifugio, nei pressi della stalla dell'alpe Vannino. Dopo il lungo tratto sulla gippabibile si cammina finalmente su sentiero montano con qualche breve tratto in cui si procede utilizzando le mani (ma non c'è niente di difficoltoso o particolarmente esposto): lasciato sulla destra il bivio per il passo Neflengiù si raggiunge il piccolo e affascinante specchio d'acqua con le belle Torri del Vannino che vi si riflettono.

 Lago Sruer e Torri del Vannino

Il lago Sruer, sullo sfondo le Torri del Vannino che si riflettono nello specchio d'acqua

  • Per altre bellissime escursioni sul Verbano e nelle sue splendide valli puoi seguire questo Link.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: ci sono punti d'interesse, escursioni, itinerari sulla linea Cadorna, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito.
  • Per un contatto diretto c'è anche l'apposita pagina Facebook a cui puoi metter un bel mi piace ed eventualmente segnalare qualche evento interessante!

Informazioni aggiuntive

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 5 ore 30min. Ca. tra andata e ritorno
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Media
  • VALLE/LUOGO: Val Formazza
  • LUOGO DI PARTENZA: Canza
  • PARCHEGGIO: Facile e gratuito
  • DISLIVELLO: 950 mt. Ca.
  • LUNGHEZZA: 18 Km Ca.
  • PERIODO CONSIGLIATO: Primavera, Estate, Autunno
  • TIPO DI SEGNALAZIONE: Ottima
  • CANI: Presenza di animali al pascolo e numerose marmotte
  • INTERESSE: panoramicoculturalenaturalistico
Letto 11420 volte Ultima modifica il Mercoledì, 17 Gennaio 2018 11:06

Galleria immagini

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
Data : 2019-09-01
7
Data : 2019-09-07
8
Data : 2019-09-08
17
18
19
30

Vi consigliamo...

Più popolari