Sabato 19 Settembre 2020
Giovedì, 13 Agosto 2015 00:00

Laghetto di Montegrino - Sette Termini

Vota questo articolo
(10 Voti)
In vetta al Sette Termini In vetta al Sette Termini Mario Parietti

Montegrino: alla scoperta della Linea Cadorna nelle valli del Luinese, nell'alto varesotto.

Siamo il località pineta alta a Montegrino Valtravaglia; ampio parcheggio gratuito all'inizio dell'escursione.

Montegrino si trova alle spalle di Luino nell'alto varesotto: bisogna attraversare la frazione di Voldomino, prendere la SP23, che subito dopo una rotonda inizia a salire; dopo una decina di minuti, prima di entrare in centro paese, si trova sulla sinistra la deviazione per la pineta alta e Settetermini. In pochi minuti si arriva al laghetto dove si può lasciare l'auto.

Laghetto di Montegrino (600 m s.l.m.) - Sette Termini (972 m s.l.m.).

Il monte Sette Termini è davvero ricco di tracce e resti della linea Cadorna.

L'itinerario di oggi, di limitato dislivello e fattibile da chiunque, è consigliato comunque a tutti coloro che amano passeggiare nella natura al di là della presenza di testimonianze storiche. L'escursione fa il paio con quella postata tempo fa con meta il Colle la Nave e volendo è possibile organizzarsi un bel giro ad anello.

La partenza avviene direttamente in pineta alta, proprio di fronte al laghetto, dove si seguono le indicazioni relative al sentiero degli alpini. Lasciando sulla sinistra l'area con le incisioni rupestri si sale incrociando ben presto alcune trincee, giungendo in breve tempo ad intersecare l'ampia mulattiera che porta a Campogino (passeggiata per il Colle la Nave linkata sopra). Si prosegue a destra fino a trovare, pochi metri avanti, il sentiero che sale al monte Sette Termini (svolta a sinistra).

Facendo un pochino di attenzione a non scivolare, soprattutto in caso di terreno umido, si sale seguendo i bolli bianchi e rossi. Dopo un ulteriore bivio, ben indicato, si entra nel bosco che ad un certo punto diventa pineta, dopo aver incrociato una mulattiera (attenzione a seguire le tracce bianco e rosse sugli alberi). Poco sotto alla vetta il sentiero sbuca sulla strada asfaltata che va seguita solo per un piccolo tratto: girando a sinistra si rientra nel bosco per arrivare presto, poco dopo una sbarra, ai pratoni sotto la cima del Sette Termini.

La passeggiata è bella in tutte le stagioni, personalmente l'ho particolarmente apprezzata in inverno (quando avevo incontrato una spolverata di neve) ed in autunno quando le betulle assumono tutte le sfumature dei toni dell'arancio.

La vetta del Monte Sette Termini di Montegrino Valtravaglia in autunno
La vetta del Monte Sette Termini di Montegrino Valtravaglia in autunno

Qui occorre fare una sosta perché il panorama è veramente molto bello: c'è una caratteristica torre in legno e la splendida vista su Luino ed il lago Maggiore con il monte Rosa sullo sfondo. Non mancano, ad aggiungere fascino al paesaggio, un numero considerevole di betulle (la località è conosciuta come Bedeloni, “betulloni”).

Tutta la zona, da questo momento, è ricca di resti della linea Cadorna e li si incroceranno mano a mano che si continua nel cammino: conviene attraversare le betulle, seguendo sempre i bolli bianche e rossi, mantenendosi un po' più in alto rispetto al vecchio agriturismo. Seguendo il sentiero si aggira quest'ultimo, fino ad arrivare ad affiancarsi alla strada asfaltata che scende a Cugliate (che poi è la stessa che proviene dal laghetto di Montegrino). Le tracce storiche sono diverse, sia a sinistra del nostro viottolo, che nel bosco, a valle della strada asfaltata (scendendo per alcuni tornanti s'incrocia il sentiero che porta al Colle la Nave e quindi a Campogino e Montegrino).

Dopo la visita a questa parte di fortificazioni si deve raggiungere la strada asfaltata, risalire verso l'ingresso dell'agriturismo e prendere la stradina a fianco, che lo aggira mantenendosi più in basso. In questa zona si trovano le fortificazioni meglio conservate, il sentiero ci riporta in vetta al monte Sette Termini. Tutta l'area si presta molto bene ad un bel pic nic o ad una grigliata all'aria aperta, per rientrare si segue al contrario il percorso fatto per salire. L'itinerario è utilizzato anche dagli amanti delle passeggiate in mountain bike.

  • Per altre bellissime escursioni sul Verbano e nelle sue splendide valli puoi seguire questo Link. Una sezione è espressamente dedicata alla Linea Cadorna del Verbano Cusio Ossola e del varesotto (Link).
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: ci sono punti d'interesse, escursioni, aree verdi, ville, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito.
  • Per un contatto diretto c'è anche l'apposita pagina Facebook a cui puoi metter un bel mi piace ed eventualmente segnalare qualche evento interessante!

Articolo scritto da Mario Parietti fotografo professionista di Luino provincia di Varese e responsabile del sito lago Maggiore e Dintorni. Archivio fotografico di migliaia di immagini sul lago Maggiore, provincia di Varese, canton Ticino, provincia di Verbania e provincia di Novara.

 

Informazioni aggiuntive

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 2 ore Ca. tra andata e ritorno + la visita alle fortificazioni
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Adatto a tutti
  • VALLE/LUOGO: Valli del Luinese
  • LUOGO DI PARTENZA: Pineta alta di Montegrino
  • PARCHEGGIO: Facile e gratuito
  • DISLIVELLO: 372 mt.
  • LUNGHEZZA: 5 Km Ca. tra andata e ritorno
  • PERIODO CONSIGLIATO: Tutto l'anno
  • TIPO DI SEGNALAZIONE: Migliorabile
  • CANI: Nessun problema segnalato; tratti su strada asfaltata
  • INTERESSE: panoramicoculturalestoriconaturalistico
Letto 12158 volte Ultima modifica il Mercoledì, 03 Giugno 2020 16:24

Galleria immagini

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

Vi consigliamo...

Più popolari