Lunedì 17 Maggio 2021
Martedì, 15 Dicembre 2020 14:01

Maccagno - Campagnano - Garabiolo - Maccagno ad anello

Vota questo articolo
(4 Voti)
Panorama lago Maggiore Panorama lago Maggiore Mario Parietti

Escursione ad anello con deliziosi panorami sul lago Maggiore

Siamo a Maccagno nei pressi dell'auditorium dove è possibile lasciare l'auto gratuitamente

L'auditorium di Maccagno si trova a due passi dal lago Maggiore nel centro cittadino. Link alla mappa Google per raggiungerlo

Dopo la pausa forzata, causa corona virus, riprendo le mie escursioni in compagnia di Ambra con un giro poco impegnativo, un anello in valle Veddasca con partenza dall'auditorium di Maccagno improvvisato al momento.

Lasciata l'auto nel piccolo parcheggio di fianco all'ingresso dell'auditorium vado verso il lago e subito dopo verso il porticciolo della Gabella dove una scalinata in ferro porta alla vecchia strada per Zenna dove sorge la parete di roccia meta di numerosi appassionati arrampicatori. Poco oltre la scalinata c'è il sentiero segnalato per Sarangio e Musignano.

E' un'escursione che ho fatto numerose volte riportandone la descrizione qui sul sito, la novità che si presenta quasi subito è la presenza di piante cadute sul percorso, frutto del maltempo di alcuni mesi orsono (in effetti proprio all'inizio della salita è stata posizionata una barriera di divieto d'accesso), che non impediscono in ogni caso il passaggio.

Il sentiero dopo una breve salita e un tratto in cui tende a spianare giunge a lambire la strada asfaltata per Entiglio: è possibile evitarne un bel tratto prendendo il sentiero che sale parallelo ad una villa privata. Raggiunta la strada asfaltata si prosegue a sinistra e poco dopo una cappelletta s'incontra il bivio segnalato per Sarangio e successivamente quello per Campagnano (svolta segnalata verso destra). Questo tratto di mulattiera, mai fatto prima mi sorprende favorevolmente e regala tra l'altro un bel balcone panoramico sul lago Maggiore (ma tutta la passeggiata è comunque ricca di deliziosi belvederi).

Il sentiero raggiunge la provinciale che va percorsa al di la di una breve scorciatoia fino al Campagnano bella frazione di Maccagno con Pino e Veddasca. 

Le indicazioni in paese tendono a perdersi un po' tuttavia il borgo è piccolo ed è piuttosto improbabile smarrire la via; dopo essersi portati nella parte superiore del paese si passa di fianco alla chiesa parrocchiale dedicata a san Sebastiano con il caratteristico campanile triangolare. Dall'edificio religioso si continua in piano e si esce dal paese passando sotto la torre che funge da campanile per la poco distante chiesa di San Martino arricchita dalla meridiana monumentale.

Passando di fianco al cimitero si sale verso via Montegrappa (andando verso sinistra si raggiunge la chiesa di San Rocco uno tra i più conosciuti balconi panoramici della costa lombarda del lago Maggiore) e si prosegue a destra seguendo la strada asfaltata fino a raggiungere Garabiolo.

In paese, proprio di fianco alla chiesa parrocchiale, si trovano le indicazioni per il ponte romano ed il vero e proprio sentiero lo si raggiunge dopo aver attraversato il bel borgo dove la domenica della mia visita fervono i preparativi per la realizzazione dei presepi (ed è sempre particolarmente suggestivo quello che viene realizzato nell'antico lavatoio).

Il ponte, romano di nome ma non di fatto, dista una ventina di minuti di cammino compreso piccolo diversivo per evitare degli alberi caduti. 

Ritornato a Garabiolo seguo la strada asfaltata che scende a Maccagno con l'intenzione di percorrere una parte dell'antica via della Veddasca che, fino ad Armio, avevo fatto ormai diversi anni fa, (qui trovate la descrizione dell'escursione) purtroppo l'accesso alla prima parte del sentiero è disagevole ancora una volta per il problema delle piante cadute così proseguo fino a poco oltre il bivio per Campagnano (il primo, quello più a valle) dove si trova la scorciatoia che passa per Caviggia. Rientrato sulla provinciale, poco dopo un tornante, ecco finalmente il sentiero (segnalato) che scende a Veddo e quindi a Maccagno centro seguendo nell'ultima sua parte le cappellette della via crucis. Dopo essere passati davanti alla chiesa parrocchiale e alla stazione ecco via Valsecchi che conduce al punto di partenza.

 

 

  • L'itinerario ad anello in valle Veddasca con partenza da Maccagno è soltanto una delle numerose escursioni presenti sul sito, fatta e fotografata appositamente per questo progetto; seguendo questo Link ne trovi molte altre, nelle valli piemontesi, sulle Prealpi varesine e nel territorio del canton Ticino.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle escursioni ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanitò, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato. 
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito.

Articolo scritto da Mario Parietti fotografo professionista di Luino provincia di Varese e responsabile del sito lago Maggiore e Dintorni. Archivio fotografico di migliaia di immagini sul lago Maggiore, provincia di Varese, canton Ticino, provincia di Verbania e provincia di Novara.

 

Informazioni aggiuntive

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 4 ore ca.
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Facile
  • VALLE/LUOGO: Valle Veddasca - Lago Maggiore
  • LUOGO DI PARTENZA: Maccagno auditorium
  • PARCHEGGIO: Comodo e gratuito
  • DISLIVELLO: 600 mt. Ca.
  • LUNGHEZZA: 10,5 Km Ca.
  • PERIODO CONSIGLIATO: Tutto l'anno
  • TIPO DI SEGNALAZIONE: Discreta
  • CANI: Nessun problema da segnalare
  • INTERESSE: panoramicoculturaleartisticonaturalistico
Letto 2362 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 Gennaio 2021 15:10

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
17
18
24
25
26
27
28
29
30
31

Vi consigliamo...

Più popolari