Wednesday 18 September 2019
Tuesday, 08 September 2015 00:00

Ponte Campo - lago d'Avino - laghetti delle Streghe

Rate this item
(4 votes)
Ambra e le guglie rocciose di fianco al monte Leone Ambra e le guglie rocciose di fianco al monte Leone Mario Parietti

Fantastico giro ad anello all'Alpe Veglia, all'interno del parco regionale Veglia Devero, Valle Divedro.

Il punto di partenza è Ponte Campo. Comodo parcheggio a pagamento.

Per raggiungere Ponte Campo bisogna prendere la strada statale del Sempione ed uscire a Varzo (seconda uscita, pochi chilometri a nord dell'uscita per Crodo e la val Formazza), risalendo la valle fino a san Domenico, per continuare fino alla fine della strada asfaltata, dove si può lasciare l'auto.

Ponte Campo (1318 m .l.m.) – Cianciavero (1753 m s.l.m.) - Lago d'Avino (2246 m s.l.m.) – Laghetti delle Streghe – Cianciavero – Ponte Campo

Dopo la bella escursione al lago del Bianco (Link), torno a parlare di Alpe Veglia con un giro ad anello di buon respiro con meta lago d'Avino e rientro passando dai suggestivi laghetti delle Streghe.

L'escursione non presenta difficoltà particolari ed è in generale ben segnalata, va comunque affrontata con un buon allenamento vista la lunghezza (17 km Ca.) e il dislivello (1000 m Ca.). Per il lago d'Avino esiste la possibilità di salire con un sentiero un po' più breve ma con qualche tratto esposto (seguire prima per le marmitte dei Giganti poi prendere a sinistra).

Lasciata l'auto a Ponte Campo si attraversa il torrente Cairasca e si trova subito il sentiero per l'Alpe Veglia: è un'ampia mulattiera carrabile per i residenti (sulla destra, volendo c'è anche un vero e proprio sentiero, che consente di evitare il primo tratto di gippabile).

Sentiero verso las piana dell'alpe Veglia da Ponte Campo

La carozzabile che sale alla piana del Veglia è ripida ma regala panorami indimenticabili

Il panorama è maestoso fin da subito e la strada bella ripida fino alla cappella del Groppallo, imponenti, a strapiombo, sulla destra le gole della Cairasca, costeggiate per un bel tratto dalla strada.

Dalla cappella del Groppello la strada tende a proseguire in falso piano, fino all'ingresso della Piana con la “Portea”, cancello che evitava la fuga delle mandrie, situata poco dopo il bivio per l'Alpe Devero. L'itinerario prevede di superare ancora una volta il torrente Cairasca, questa volta tramite un bel ponte in sasso, ammirando sulla sinistra la magnifica mole del monte Leone che ci accompagnerà per buona parte della gita.

Cianciavero, con il monte Leone alle spalle

La piccola frazione di Cianciavero, con alle spalle il Monte Leone

Si continua per Cianciavero (svolta segnalata a sinistra) cominciando ad incontrare le indicazioni per il lago d'Avino. Superato il bell'alpeggio si costeggia il torrente per un tratto di sentiero, fino all'incrocio che offre due vie possibili per il lago d'Avino: io prendo a destra, tralasciando le marmitte dei giganti e l'opzione leggermente più breve. La salita è abbastanza dolce, tra i larici, il panorama sempre delizioso.

Un guado, belle rocce ed il monte Leone

Ambra, rocce, un guado ed il monte Leone

In meno di un'ora da Cianciavero si arriva a Pian Cucco, proseguendo su sentiero evidente ma con rare tracce di vernice: la pendenza si fa più accentuata, si esce dal lariceto attraversando un'ampia distesa di piante di mirtillo e si giunge al pianoro alla base del monte Leone (circa 50 minuti dal Pian Cucco). Il lago d'Avino non si vede subito ma la conca che abbiamo davanti ne lascia immaginare la presenza. Lo si raggiunge ben presto da sopra, sulla destra troviamo l'indicazione per i laghetti delle Streghe, la meta successiva.

Il lago d'Avino

Il lago d'Avino con la sua diga e l'onnipresente Monte Leone

Naturalmente il lago merita una sosta con il panorama a 360°, la diga e il massiccio imponenete del monte Leone: guardando la cartina si nota anche che il tunnel del Sempione passa proprio sotto il lago (parecchie centinaia di metri più in basso). Il sentiero per i laghetti è affascinante e sempre ben segnato, tra rocce, sfasciume, panorama sulla piana ed il lariceto che ben nasconde gli specchi d'acqua che vogliamo raggiungere.

Panorama roccioso sul sentiero che dal lago d'Avino conduce ai laghetti delle Streghe

Il panorama tra il lago d'Avino ed i laghetti delle Streghe è veramente suggestivo

Laghetti dele Streghe all'Alpe Veglia

Il primo dei Laghetti delle Streghe che s'incontra facendo l'escursione proposta

Ci si arriva in circa un'ora e quindici minuti, sono davvero incantevoli, hanno acque limpide e regalano un panorama superbo. Sono due, uno dietro l'altro e li si costeggia fino ad incontrare il bivio per Cianciavero (sulla destra si deve guadare il torrentello). In circa quindici minuti si raggiunge l'alpeggio e si chiude l'anello: non resta che ritornare sulla piana e ridiscendere per la carrozzabile che scende a Ponte Campo.

  • Per altre bellissime escursioni sul Verbano e nelle sue splendide valli puoi seguire questo Link.
  • Se vuoi esplorare il territorio del Verbano vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: trovi eventi e manifestazioni, escursioni, ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanità, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato.  Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito!   

Additional Info

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 5 ore 30min. Ca. tra andata e ritorno
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Media
  • VALLE/LUOGO: Parco regionale Veglia Devero
  • LUOGO DI PARTENZA: Ponte Campo
  • PARCHEGGIO: Facile a pagamento
  • DISLIVELLO: 1000 mt. Ca.
  • LUNGHEZZA: 17 Km Ca.
  • PERIODO CONSIGLIATO: Primavera, Estate, Autunno
  • TIPO DI SEGNALAZIONE: Buona
  • CANI: Presenza di animali al pascolo e numerose marmotte
  • INTERESSE: panoramiconaturalistico
Read 5653 times Last modified on Thursday, 22 August 2019 15:17

Calendario eventi

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
Date : 2019-09-01
7
Date : 2019-09-07
8
Date : 2019-09-08
17
18
19
30

Vi consigliamo...

Più popolari