Wednesday 28 October 2020
Tuesday, 10 March 2015 00:00

Ciaspolata Pecetto - Lago delle Fate - Crocette - Alpe Piana

Rate this item
(5 votes)
Ambra verso l'alpe Piana Ambra verso l'alpe Piana Mario Parietti

Itinerario con le ciaspole a Macugnaga, alla scoperta della val Quarazza.

Siamo a Macugnaga, località Pecetto, in valle Anzasca, ampio parcheggio a pagamento (4 € per l'intera giornata, è necessario munirsi di moneta per il parchimetro) alla fine della strada.

Come arrivare: Macugnaga si raggiunge percorrendo la strada statale del Sempione; si prende l'uscita di Piedimulera per poi risalire la valle Anzasca fino alla fine della strada (seguire le indicazioni, sono ben fatte). In località Pecetto, dove parte la seggiovia per Belvedere, si lascia l'auto.

Pecetto (1369 m. s.l.m.)  - Lago delle Fate (1309 m. s.l.m.) - Crocette (1360 m. s.l.m.)  - Alpe La Piana (1613 m. s.l.m.)

Ho indicato, nei dati tecnici, come difficoltà media l'escursione con le ciaspole che porta da Pecetto all'Alpe Piana, per un motivo di lunghezza: gli oltre 17 chilometri tra andata e ritorno sono un pochino lunghi se non si è allenati. Per il resto questa ciaspolata è di limitato dislivello, non arriva a quote alte e non presenta grossi problemi di sicurezza. E' inoltre ben evidente e segnalata in tutto il suo sviluppo. Chi non se la sentisse di percorrerla interamente può accorciare l'itinerario partendo da Iselle.

Lasciata l'auto nell'ampio parcheggio, si percorre per poche decine di metri la strada asfaltata, adiacente al parcheggio stesso, che porta al torrente; subito oltre il ponte, sulla sinistra, si trovano le indicazioni per la val Quarazza e si possono indossare le ciaspole. La prima parte del percorso segue il tragitto della pista di sci di fondo; tra saliscendi poco impegnativi si passa per Isella e la Motta fino ad arrivare, in poco più di un'ora, al bacino artificiale del lago delle Fate, dove un tempo sorgeva la frazione di Quarazza. Nella piana sono presenti due agriturismi oltre ad una cappella dedicata a San Nicola edificata in sostituzione dell'antica chiesa sommersa dalle acque.

La seconda parte del percorso, sempre ben evidente, porta a Crocette, in poco più di mezzora di cammino. Anche questa località, detta anche “città morta”, ha un'interesse storico, come riporta un pannello in legno sulla facciata del rifugio cai di Piedimulera: “questo luogo è chiamato “Crocette” in gergo Walser “Zemarval”. All'inizio della sua storia fu adibito al pascolo, negli anni '30 iniziarono i lavori per la costruzione dello stabilimento aurifero. Le attuali case ancora esistenti erano adibite a magazzino e sede della direzione lavori. Nel 1947 la miniera venne smantellata”.

Da Crocette si riparte per l'ultima parte dell'itinerario, finalmente in salita dopo lunghi tratti in piano: l'alpe Piana. E' la parte più bella ma anche la meno affollata dell'intera escursione: la si raggiunge in circa un'ora con incantevoli tratti a fianco del torrente. Per rientrare si percorre al contrario il percorso fatto all'andata.

  • Se camminare con le racchette da neve è pratica di moda e sempre più diffusa, la coltre bianca regala al paesaggio atmosfere spesso fantastiche che sono bellissime da fotografare: sul sito un'apposita sezione è dedicata proprio alle escursioni con le ciaspole (Link).
  • Se vuoi esplorare il territorio del Verbano vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: trovi eventi e manifestazioni, escursioni, ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanità, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato.
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito!   

 

Additional Info

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 5 ore Ca tra andata e ritorno
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Media
  • VALLE/LUOGO: Val Quarazza - Valle Anzasca
  • LUOGO DI PARTENZA: Macugnaga Pecetto
  • PARCHEGGIO: Comodo a pagamento
  • DISLIVELLO: 400 mt. Ca
  • LUNGHEZZA: 17 Km abbondanti
  • PERIODO CONSIGLIATO: Inverno
  • TIPO DI SEGNALAZIONE: Buona
  • CANI: Tratti a l guinzaglio
  • INTERESSE: panoramicoculturalenaturalistico
Read 9768 times Last modified on Friday, 12 January 2018 15:31

Calendario eventi

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun

Vi consigliamo...

Più popolari