Print this page
Thursday, 03 June 2021 16:40

Ghiffa - Ronco - Sacromonte di Ghiffa - Pollino

Rate this item
(4 votes)
Sacro Monte di Ghiffa, il santuario Sacro Monte di Ghiffa, il santuario Mario Parietti

Passeggiata panoramica sul lago Maggiore con sosta al Sacro Monte di Ghiffa patrimonio dell'Umanità dell'Unesco

Siamo a Ghiffa sulla costa piemontese del lago Maggiore; piccolo parcheggio poco prima del museo del Cappello (venendo da Verbania). I parcheggi sul lungo lago sono a sosta massima di un'ora.

Come arrivare a Ghiffa: link alla mappa Google.

Il sacro Monte di Ghiffa fa parte dei 9 siti di Piemonte e Lombardia che hanno ricevuto dall'Unesco il titolo di Patrimonio dell'Umanità; mai completato è composto da un santuario, dal porticato della via crucis e da 3 cappelle. Se dal punto di vista architettonico e artistico non può competere con sacri Monti di Orta o di Varallo Sesia, ad esempio, è comunque meritevole di visita anche perché è situato su un balcone panoramico con una fantastica vista sul lago Maggiore.

Vista panoramica sul lago Maggiore dal Sacro Monte di Ghiffa
Vista panoramica sul lago Maggiore dal Sacro Monte di Ghiffa

A differenza di altri sacri Monti raggiungibili con una passeggiata che alterna sul suo percorso le varie cappelle il Sacro Monte di Ghiffa si trova interamente in un'area contigua all'interno della riserva naturale (soltanto una cappella, al momento non visitabile perché in fase di restauro, si trova più in basso lungo l'antica mulattiera proveniente da Ronco). E' comunque interessante raggiungerlo a piedi partendo direttamente dall'Imbarcadero di Ghiffa per poi magari fare una passeggiata all'interno della Riserva come ho fatto io salendo a Pollino.

L'imbarcadero di Ghiffa
L'imbarcadero di Ghiffa dove si trovano le indicazioni per il Sacro Monte

Detto che, per i più pigri, il Sacro Monte di Ghiffa è facilmente raggiungibile in automobile (seguendo il link trovate l'apposito articolo su Lago Maggiore e Dintorni) l'escursione Ghiffa – Ronco - Sacro Monte è una passeggiata di circa 30 minuti mentre Pollino si raggiunge dal Sacro Monte con un'escursione di un'ora e 20 minuti circa. I percorsi sono segnalati e l'unica difficoltà è costituita da un breve tratto abbastanza ripido poco sopra il Sacro Monte.

Le indicazioni per Ronco e il sacro Monte di Ghiffa si trovano di fronte all'imbarcadero; per il parcheggio, visto che sul lungolago la sosta è a termine, si può lasciare l'auto negli appositi spazi che si raggiungono poco prima di arrivare al museo del Cappello (direzione Cannero, uscendo da Ghiffa).

Dall'imbarcadero ci si addentra per il centro storico di Ghiffa, si piega verso destra e si raggiunge via Marconi, strada asfaltata che in buona salita consente di raggiungere Ronco. Nella piccola frazione di Ghiffa si raggiunge e oltrepassa la chiesetta per poi piegare a sinistra, percorrere via Torino e svoltare a destra nei pressi del parcheggio. Una volta raggiunta la parte alta del paese s'incontra la vecchia mulattiera acciottolata che sale verso il Sacro Monte di Ghiffa.

Panorama su Ronco di Ghiffa e il lago Maggiore dalla mulattiera per il Sacro Monte
Panorama su Ronco di Ghiffa e il lago Maggiore dalla mulattiera per il Sacro Monte

 

Dopo pochi minuti di salita sulla mulattiera s'incontra un bivio segnalato che indica verso destra la direzione per il Sacro Monte; il sentiero porta alla cappella posta fuori al nucleo centrale del sito religioso (chiusa al pubblico per restauri come dicevo all'inizio) mentre svoltando a sinistra si raggiunge direttamente il belvedere dove si trovano le altre cappelle e il santuario.

Sacro Monte di Ghiffa dal porticato della via crucis
Sacro Monte di Ghiffa dal porticato della via crucis

Raggiunta la III cappella dedicata ad Abramo si raggiunge la strada asfaltata che proviene da Ghiffa e poco dopo il Sacro Monte stesso.

E' ancora un pochino presto per l'apertura del santuario e dell'interno delle cappelle così dopo aver fatto alcune fotografie prendo il sentiero per Pollino (verso destra ai margini del parcheggio, direzione percorso ginnico).

L'itinerario è decisamente ben segnalato con i classici bolli bianchi e rossi e le paline con l'indicazione delle varie direzioni nei principali bivi. Dapprima si evita la deviazione verso destra per la cappella di Mezzo per continuare verso Porale – innesto sentiero I fino a raggiungere la Cappella della Sabbia Rossa. Il tragitto fino all'innesto con il sentiero per Usceno (il bivio successivo) è discretamente ripido e interamente nel bosco con rari punti in cui la vegetazione consente di vedere il lago. Da questo incrocio l'itinerario prosegue decisamente più tranquillo continuando verso destra, proseguendo facendo una deviazione per il punto panoramico.

Vista panoramica del lago Maggiore dal belvedere che s'incontra sul sentiero per Pollino
Vista panoramica del lago Maggiore dal belvedere che s'incontra sul sentiero per Pollino

Dopo essere ritornati sul sentiero principale si raggiunge in pochi minuti la strada asfaltata dove alcune ville private impediscono l'accesso alla vista panoramica. Per poter ammirare la vista da Pollino bisogna continuare sull'asfalto fino a raggiungere l'ex albergo Belvedere. 

Per il rientro mi riporto all'incrocio per Usceno e proseguo dritto contando sul fatto che la pista è evidente e fino ad allora ho incontrato sentieri segnalati. Continuando mi accorgo però che la bollatura bianca e rossa manca come mancano le paline con l'indicazione delle direzioni da prendere così ridiscendo con l'aiuto di un'applicazione sul cellulare che mi consente d'incrociare l'ampio sentiero per Porale che s'innesta con il sentiero che ho fatto per salire, abbandonando l'idea iniziale di raggiungere il sentiero archeologico che proviene da Caronio dove si trovano alcuni massi coppellati. Tornato al Sacro Monte ho modo di visitare e fotografare cappelle e santuario che hanno aperto nel frattempo. Dopo un breve pranzo con splendida vista panoramica prendo la mulattiera che scende dal belvedere e s'innesta dopo pochi minuti sul percorso fatto all'andata che seguo fino a Ghiffa.

 

  • L'itinerario da Ghiffa a Pollino con sosta al Sacro Monte per visitare uno dei luoghi dichiarati dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità è soltanto una delle numerose escursioni presenti sul sito, fatta e fotografata appositamente per questo progetto; seguendo questo Link ne trovi molte altre, nelle valli piemontesi, sulle Prealpi varesine e nel territorio del Canton Ticino.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle escursioni ci sono punti d'interesse, i percorsi alla scoperta della Linea Cadorna, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato. 
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito.

Articolo scritto da Mario Parietti fotografo professionista di Luino provincia di Varese e responsabile del sito lago Maggiore e Dintorni. Archivio fotografico di migliaia di immagini sul lago Maggiore, provincia di Varese, canton Ticino, provincia di Verbania e provincia di Novara.

 

Additional Info

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 4 ore 20 minuti circa tra andata e ritorno comprese le soste
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Facile
  • VALLE/LUOGO: Lago Maggiore
  • LUOGO DI PARTENZA: Lungolago di Ghiffa
  • PARCHEGGIO: Facile e gratuito
  • DISLIVELLO: 640 mt.
  • LUNGHEZZA: 11 Km Ca.
  • PERIODO CONSIGLIATO: Tutto l'anno
  • TIPO DI SEGNALAZIONE: Buona
  • CANI: Nessun problema da segnalare
  • INTERESSE: panoramicoculturaleartisticonaturalisticodidattico
Read 1431 times Last modified on Thursday, 10 June 2021 08:33