Giovedì 24 Agosto 2017
Giovedì, 05 Giugno 2014 00:00

L'Eremo di Santa Caterina del Sasso In evidenza

Vota questo articolo
(3 Voti)
Immagine notturna dell'eremo Immagine notturna dell'eremo Mario Parietti

Visita al bellissimo eremo di S. Caterina del Sasso Ballaro, a Reno di Leggiuno.

Siamo a Reno frazione di Leggiuno. Ampio parcheggio gratuito a monte dell'Eremo.

Come arrivare: Santa Caterina del Sasso si trova in splendida posizione panoramica sul lago Maggiore e non è raggiungibile in automobile: ci si arriva a piedi, facendo un sentiero panoramico di una decina di minuti o prendendo  l'ascensore di recente realizzazione. Il piazzale dove lasciare l'auto è a pochi minuti dalla SP59  (deviazione segnalata dal cartello turistico marrone nei pressi di leggiuno). In alternativa è molto suggestivo l'accesso dal lago tramite le corse della navigazione lago Maggiore che partono da Laveno Mombello ma anche da Stresa (Link al sito con gli orari).

Santa Caterina del Sasso è probabilmente uno dei luoghi più conosciuti e visitati della sponda lombarda del lago Maggiore e forse dell'intero varesotto. Dal 1970 è proprietà della provincia, che l'ha valorizzata e vi ha anche costruito un ascensore nella roccia, per dare la possibilità a chiunque di accedervi. Al di là della bellezza artistica e naturalistica il luogo è meta di fedeli e pellegrini accolti dai monaci che vivono secondo la regola di San Benedetto fatta di "lavoro e preghiera".

Vista "classica" del complesso esterno di Santa Caterina del Sasso

Un'immagine classica di Santa Caterina del Sasso, direttamente sul lago Maggiore

All'ingresso dell'Eremo un negozio vende prodotti realizzati direttamente dai monaci: liquori, ceramiche, prodotti di erboristeria, mieli e marmellate. Nel varesotto, nell'ambito dei complessi di origine benedettina, santa Caterina del Sasso è in buona compagnia: sono interessanti ed anch'essi meritevoli di una visita, la badia di Ganna (Link all'articolo sul sito), il monastero di Cairate ed il chiostro di Voltorre (frazione di Gavirate).

Leggenda vuole che Santa Caterina sia stata fondata da Alberto Besozzi, ricco mercante e usuraio locale, a seguito di un voto: in occasione di un naufragio, se avesse salvato la vita, promise che avrebbe dedicato il resto della sua esistenza alla preghiera ed alla meditazione. Mantenne l'impegno costruendo una cappella nella grotta dove aveva trovato rifugio (siamo nel XII secolo). Un paio di secoli dopo venne eretto il complesso monastico assieme a due chiese (successivamente unificate) dedicate ai santi Nicolao e Maria Nova (Alberto Besozzi, fatto beato riposa oggi all'interno della chiesa).

Crocefissione a Santa Caterina del Sasso

Tavola con Crocefissione nella "Sala Capitolare" a Santa Caterina del Sasso (XVII Sec.)

Nel corso dei secoli l'eremo passò a ordini monastici differenti, fu oggetto di ampliamenti e abbellimenti, visse momenti di alterne fortune, fino al declino avvenuto in anni più recenti, interrotto dall'acquisto da parte della provincia. Il complesso attuale è diviso in tre edifici: i due conventi con i due bellissimi portici che si affacciano sul lago e la chiesa di S. Caterina. Il convento detto “Meridionale”, il primo edificio che incontra il visitatore, è della metà del XV secolo, mentre del XIV è l'edificio successivo detto “Conventino”.

Santa Caterina del Sasso la chiesa

La chiesa a Santa caterina del Sasso, vista dal portico

La chiesa, simbolo celeberrimo dell'intero sito, deve la sua particolarità alle numerose fasi architettoniche che l'hanno caratterizzata e si sono succedute nel corso dei secoli: è composta da un nucleo di forma rettangolare a cui si aggiungono 3 cappelle di varie epoche. L'edificio è completato dalla parte più antica, il “sacello” di santa Caterina d'Alessandria. Vi si accede attraverso il portico di origine rinascimentale ed ha un bel campanile trecentesco alto 15 metri. Il posto merita tutta la sua fama, sia dal punto di vista del paesaggio (splendida la vista sul lago) che dal punto di vista storico, artistico e ovviamente religioso. Le opere d'arte che l'arricchiscono - tavole ad olio, affreschi, vetrate artistiche, un notevole organo napoletano ed anche una danza macabra – adornano tutti e tre gli edifici. Non manca un torchio monumentale a fianco della chiesa.

Una suggestiva immagine notturna di santa Caterina del SassoL'eremo di Santa Caterina del Sasso Ballaro in una suggestiva fotografia notturna 

Eremo di Santa Caterina del Sasso orari di visita (l'accesso è gratuito, non sono ammessi i cani):

DAL 1 NOVEMBRE AL 28/29 FEBBRAIO
Sabato, domenica e festivi dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00

DAL 23 DICEMBRE AL 6 GENNAIO
Tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00

MARZO
Tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00

DAL 1 APRILE AL 14 GIUGNO
Tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00

DAL 15 GIUGNO AL 15 SETTEMBRE
Tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00 (Chiesa chiusa dalle 12.00 alle 13.30)

DAL 16 SETTEMBRE AL 31 OTTOBRE
Tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00

 

Aperture ed appuntamenti ricorrenti all'Eremo di Santa Caterina del Sasso:

25 NOVEMBRE - FESTA DI S.CATERINA
Santa Messa alle ore 16.30

SANTA MESSA DI NATALE
Ore 23.00

CELEBRAZIONE DELLA VEGLIA PASQUALE
il Sabato Santo ore 21.30

  • Se sei appassionato d'arte, su lago Maggiore e Dintorni trovi numerosi post ed itinerari dedicati a questo argomento (Link). Un'apposita sezione è dedicata ai "Musei a cielo aperto", con i paesi che hanno arricchito le proprie vie e i propri muri con affreschi e istallazioni artistiche.
  • Se vuoi esplorare il territorio del Verbano vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: trovi eventi e manifestazioni, escursioni, ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanitò, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato.  
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito! 
  • Se sei titolare di un'attività caratteristica, di un bed and breakfast, ristorante o albergo puoi avere un articolo di presentazione nelle apposite sezioni del sito raggiungendo un pubblico selezionato interessato al territorio (alcune informazioni e contatti a questo Link).                                    

 

Informazioni aggiuntive

  • Parcheggio: Facile e gratuito
  • VALLE/ZONA: Costa lombarda del lago Maggiore
  • Sito internet: http://www.santacaterinadelsasso.com/
  • Orario di apertura: http://www.santacaterinadelsasso.com/info-orari
  • Durata della visita: 1 ora Ca. tra andata, ritorno e visita
  • Periodo consigliato: Tutto l'anno
  • Tipo di interesse: Naturalistico, Panoramico, Storico, Culturale, Artistico, Architettonico, Religioso
  • Segnalazione: Ben segnalata
  • Ideale per: Amanti dell'arte e della natura
  • Indirizzo: Via Santa Caterina, 13, 21038 Leggiuno Varese
  • Cani: Ingresso vietato
  • Tipo di ingresso: Ingresso libero
Letto 3448 volte Ultima modifica il Giovedì, 16 Febbraio 2017 16:53

Vi consigliamo...

Più popolari