Sabato 20 Ottobre 2018
Lunedì, 24 Settembre 2018 00:00

Giornate Fai d'Autunno 2018

Vota questo articolo
(5 Voti)

Tornano anche per il 2018 le Giornate d'Autunno del FAI con aperture straordinarie in tutta Italia  di luoghi normalmente chiusi o in parte inaccessibili al pubblico.

Le Giornate d'Autunno del FAI 2018, a cura dei Gruppi FAI Giovani si terranno Sabato 13 e Domenica 14 Ottobre 2018 e avranno come filo conduttore il tema dell'acqua.

Nell'articolo le aperture e gli eventi sul lago Maggiore e dintorni nella provincia di Varese, provincia di Verbania, provincia di Novara, provincia di Como e Valsesia.

 

 

Accanto alle ormai consolidate Giornate di Primavera continua la tradizione dell'appuntamento autunnale, organizzato dai Gruppi FAI Giovani con la possibilità di scoprire o riscoprire importanti luoghi d'arte e di cultura del territorio italiano.

Cominciate a tenervi liberi: Sabato 13 e Domenica 14 Giornate d'Autunno del FAI;

Ho selezionato i luoghi che faranno parte delle Giornate d'Autunno del Fai all'interno del territorio del lago Maggiore e dintorni.

 

APERTURE E VISITE GUIDATE IN OCCASIONE DELLE GIORNATE D'AUTUNNO FAI IN PROVINCIA DI VARESE

 

* Luvinate (Va) Acqua quotidiana: l'Acquedotto di Luvinate – Via dell'Acquedotto Luvinate

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 17.30)

L’acquedotto è l’infrastruttura invisibile più usata nelle nostre giornate. Proseguendo col tema dell’acqua si apre al pubblico la sede che serve i comuni di Luvinate, Casciago e buona parte di Varese. L’impianto fu realizzato all’inizio degli anni ’30 e si componeva di un’area di approvvigionamento idrico (le sorgenti), una cabina elettrica, delle vasche di filtraggio e una stazione di pompaggio tutt’ora esistente. Negli anni, furono implementati nuovi filtri per ridurre l’inquinamento da idrocarburi e il sistema di pompaggio fu potenziato. L’edificio di maggiore interesse è sicuramente la centrale di pompaggio, dalla caratteristica architettura di inizio secolo con muratura in pietra locale sbozzata, marcapiano e impianto planimetrico simmetrico. L’edificio ospita al piano terra gli apparati tecnologici e al piano superiore l’abitazione del custode. L’impianto, ad oggi, copre da solo l’intero fabbisogno idrico dei comuni limitrofi (presentazione dal sito del FAI).

* Varese (Va) – Tracce d'acqua al Museo Castiglioni – Viale Vico, 46 Varese

Sabato 13 ottobre dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 17.30)

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 17.30)

L’acqua è uno dei fili conduttori della collezione. Il percorso inizia con i graffiti preistorici del Bergiug, calchi della fauna africana che ci portano a diecimila anni fa quando il Sahara era ricco di foreste, fiumi e bacini come testimoniato dalla presenza di ippopotami e coccodrilli incisi sulla roccia. Si scopre poi come nella città egiziana di Berenice Pancrisia, riportata alla luce dai fratelli Castiglioni nel 1989, l’acqua fosse risorsa importante per “lavare” la polvere di quarzo aurifero e venisse attinta da pozzi che ancora oggi riforniscono le carovane. La sezione etnologica racconta l’utilizzo dell’acqua tra i Tuareg, gli "Uomini blu" del deserto, e tra i Nilo–Camiti, pastori dell'Africa Orientale. La ricostruzione di un angolo di savana, infine, mostra come questo ambiente si stia desertificando: l’acqua dunque va protetta per evitare l’avanzamento del Sahara, parola che in arabo significa “il nulla” (presentazione dal sito del FAI).

 

* Varese (Va) – I giochi d'acqua del parco Toeplitz - Viale Vico, Varese

Sabato 13 ottobre dalle 14.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 17.30)

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 17.30)

Il Parco di Villa Toeplitz, del Comune di Varese, deve il nome a Giuseppe Toeplitz, banchiere polacco che lo acquisì nel 1914. Ampliò gli edifici presenti e apportò miglioramenti con la creazione fra il 1927 e il 1928 dei giochi d’acqua e delle canalizzazioni che si aprivano fra la vegetazione, modificata con l’impianto di siepi di cipresso e di macchie arboree di conifere. Il Parco fu progettato nel 1927 dallo studio parigino L. Collin – A. Adam & C., i quali ridisegnarono il parco-giardino, ampliatosi con nuovi terreni sino a raggiungere gli otto ettari, creando un'opera di ingegneria idraulica per incanalare l’acqua del Monte Martica. Alla morte del Toeplitz, villa e parco passarono alla moglie Edvige Mrozowska e al figlio che, dopo il Secondo Conflitto, vendettero ai fratelli Mocchetti di Legnano. Sono presenti molte specie vegetali anche esotiche e una trama di percorsi e vialetti insieme alle vasche e fontane geometriche, richiamano ai giardini orientali degli imperatori mongoli.

Villa Toeplitz a Varese
Villa Toeplitz a Varese

 

 

* Comabbio (Va) – Casa Fontana: l'Atelier di Lucio – Via Lucio Fontana, 450 Comabbio 

INGRESSO DEDICATO AGLI ISCRITTI FAI CON POSSIBILITÀ DI ISCRIVERSI IN LOCO

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 17.30)

La Delegazione FAI di Varese racconta i luoghi di Lucio Fontana a Comabbio: innanzitutto l’atelier, situato nella casa familiare dove visse gli ultimi anni della sua vita e vi morì il 7 settembre 1968. Qui produsse le sue ultime opere artistiche: Tagli, Attese, Concetti spaziali. Tutto è rimasto come allora: il cavalletto intriso di colori, i pennelli, i taglierini dei famosi tagli, i punteruoli utilizzati per i buchi nelle tele, i suoi vestiti da lavoro. Per l’occasione il Comune allestisce nella sala espositiva intitolata a Lucio Fontana (via Garibaldi, 560) una mostra di sue serigrafie, disegni, lettere, fotografie, documenti, strumenti di lavoro (un suo cavalletto) che ricordano la sua vita d’artista e la sua permanenza a Comabbio. Infine, una sosta al cimitero per visitare la cappella di famiglia dove riposa Lucio con i suoi famigliari (il padre, la matrigna, la moglie, i fratelli). A fianco vi è la tomba della famiglia Bestetti, opera giovanile di Fontana, realizzata nel 1934.

Completano il programma delle Giornate Fai d'Autunno 2018 le aperture delle proprietà del Fai che in provincia di Varese sono numerose:

* Casalzuigno (Va) - Villa Dalla Porta Bozzolo

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 18.00

La presentazione di Villa Bozzolo su lago Maggiore e dintorni.

* Gornate Olona (Va) - Monastero di Torba

Sabato 13 ottobre dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 17.00)

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 17.00)

Monastero di Torba Gornate Olona
Monastero di Torba Gornate Olona

La presentazione del Monastero di Gornate Olona su lago Maggiore e dintorni.

* Varese (Va) - Villa e Collezione Panza

Sabato 13 ottobre dalle 10.00 alle 18.00

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 18.00

A Villa Panza è in corso la mostra di Barry X Ball: è visitabile gratuitamente per gli Iscritti o chi si iscrive e a prezzo scontato per tutti gli altri a € 6. Il Ganzfeld di James Turrell è riservato agli Iscritti FAI o a chi si iscrive.

La presentazione di Villa Panza su lago maggiore e Dintorni.

* Varese Velate (Va) - Torre di Velate

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 18.00 

 

APERTURE E VISITE GUIDATE IN OCCASIONE DELLE GIORNATE D'AUTUNNO FAI IN PROVINCIA DI NOVARA

 

* Orta San Giulio (No) Casa Biancardi – Piazzetta Erneste Regazzoni Orta San Giulio

Itinerario antiche dimore di Orta San Giulio.

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 12.30

Questa bella casa, tra le più fotografate di Orta grazie al verde rivestimento in edera che le conferisce un aspetto molto suggestivo, è di proprietà della famiglia Biancardi dal 1943. Le origini di Casa Biancardi risalgono però alla fine del Settecento e presenta le caratteristiche tipiche delle abitazioni dei pescatori del Cusio. Conserva infatti una forma stretta e allungata verso il paese, come tutte le case popolari, e sul fronte lago ha la darsena per le barche. Al piano terreno si trova invece un'ampia sala usata un tempo per conservare in grandi vasche i pesci appena pescati. Oggi quest'ultimo spazio è adibito a soggiorno e sulle pareti si trova un'interessante raccolta etnografica che il sig. Biancardi ha collezionato nei suoi frequenti viaggi intorno al mondo. In un altro spazio del pianterreno si trovavano un tempo le stalle per i cavalli, di cui restaano ancora alcune tracce. In tempi più recenti, durante la seconda guerra mondiale la casa fu un rifugio antifascista (presentazione dal sito del FAI).

* Orta San Giulio (No) Palazzo Penotti Ubertini - via Claire Albertoletti Orta San Giulio

Itinerario antiche dimore di Orta San Giulio.

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 12.30

Palazzo Penotti Ubertini sorge al centro di Orta, sul lato sinistro della salita della Motta. Presenta un imponente frontale neoclassico con ampio portone di ingresso attraverso il quale potevano transitare carrozze e cavalli. Collegati all'atrio, dove troviamo un magnifico pianoforte e vecchie armi, ci sono i saloni ognuno dei quali si distingue per la particolarità dei pavimenti e dei soffitti a cassettoni decorati. Altra caratteristica del palazzo sono i suoi camini: indimenticabile quello in marmo bianco. Nella saletta verso nord troviamo un altro camino, cinquecentesco, con lo stemma visconteo e il motto "a bon fin". La costruzione del Palazzo, voluta da Paolo Gemelli, iniziò nei primi del Settecento e terminò nel 1747. Passò per eredità ai De forte, che qui si rifugiarono durante la ventata napoleonica. Il Palazzo non fu mai venduto, ma venne ereditato dai Penotti, famiglia di giureconsulti e notai del lago d'Orta, e successivamente dalla famiglia Ubertini attuale proprietaria (presentazione dal sito del FAI).

 

APERTURE E VISITE GUIDATE IN OCCASIONE DELLE GIORNATE D'AUTUNNO FAI IN PROVINCIA DI COMO

 

* Valsolda frazione Oria (Co) - Villa Fogazzaro Roi - Via Antonio Fogazzaro, 14

 

Sabato 13 ottobre dalle 10.00 alle 18.00

Domenica 14 ottobre dalle 10.00 alle 18.00

 

Per informazioni dettagliate ed aperture in tutte le regioni d'Italia è possibile consultare il sito ufficiale del FAI.

 

 

 

  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre ai principali eventi e manifestazioni, le stagioni teatrali, ci sono punti d'interesse, escursioni, aree verdi, ville, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito.
  • Se sei titolare di un'attività caratteristica, di un bed and breakfast, ristorante o albergo puoi avere un articolo di presentazione nelle apposite sezioni del sito raggiungendo un pubblico selezionato interessato al territorio (alcune informazioni e contatti a questo Link).
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito!

 

Letto 3885 volte Ultima modifica il Mercoledì, 03 Ottobre 2018 14:11

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
5
Data : 2018-10-05
6
Data : 2018-10-06
7
Data : 2018-10-07
9
10
11
13
Data : 2018-10-13
14
Data : 2018-10-14
20
Data : 2018-10-20
21
Data : 2018-10-21
29
30
31

Vi consigliamo...

Più popolari