Lunedì 20 Novembre 2017
Venerdì, 18 Agosto 2017 00:00

Piccolo Festival della Paesologia a Lozzo

Vota questo articolo
(6 Voti)
Piccolo Festival della Paesologia a Lozzo valle Veddasca Piccolo Festival della Paesologia a Lozzo valle Veddasca Mario Parietti

Si terrà a Lozzo, in valle Veddasca la seconda edizione del Piccolo Festival della Paesologia, Festa della gioia e degli intrecci impensati. Con canti, musica, danze, teatro, laboratori, passeggiate, letture, conversazioni..

Il Piccolo Festival si terrà a Lozzo Venerdì 8, Sabato 9 e Domenica 10 Settembre 2017.

Come arrivare: Lozzo è parte del Comune di Maccagno con Pino e Veddasca ed è facilmente raggiungibile partendo da Maccagno. E' necessario risalire la valle Veddasca dopo aver attraversato Veddo, Campagnano, Graglio ed Armio. Dalla Svizzera bisogna  salire al passo di Neggia, scendere ad Indemini ed attraversare il confine; una volta oltrepassato Biegno si arriva a Lozzo. 

II edizione del piccolo festival della paesologia: festa della gioia e degli impensati intrecci.

A Lozzo (Val Veddasca) dall’8 al 10 settembre 2017, a partire dalle ore 18.00 di venerdì, si svolgeranno i 3 giorni di musica, danze, canti, teatro, laboratori, letture, conversazioni.

Lozzo e gatto
Lozzo e gatto: gli abitanti di Lozzo si prendono cura e amano i gatti

Questa seconda edizione che, come la prima dello scorso anno a Piero di Curiglia, è realizzata dall’associazione culturale “Confini” di Runo di Dumenza in collaborazione con la Casa della Paeesologia, con la direzione artistica dello scrittore Franco Arminio e con il patrocinio dei Comuni di Maccagno con Pino e Veddasca e di Curiglia con Monteviasco, sarà una specie di esercizio intimo e gioioso intorno alle varie declinazioni del verbo “cedere” (dal titolo della recente raccolta di poesie di Arminio: “Cedi la strada agli alberi” (ed. Chiarelettere), giunto alla settima ristampa in pochi mesi dalla sua uscita.

Piccolo Festival Paesologia a Piero
Alcune immagini del Piccolo Festival Paesologia a Piero 2016


Cedere la strada a..,  nel senso di portare, al centro della scena: i “piccoli paesi appesi al paesaggio”, all’aria, alla poesia, alle emozioni, ai racconti, alle esperienze che in vari luoghi di montagna si stanno via via tentando per sostenerli nel germogliare di nuovo.

Titti, abitante di Lozzo
Titti, abitante di Lozzo: mi ha accolto con grande gentilezza, si è prestato a farsi fotografare nella sua abitazione che aprirà in occasione del Piccolo Festival


Una delegazione di artisti, geografi, esperti di frasi magre e fotografi della Casa della Paesologia, provenienti da Aliano (MT), raggiungeranno Lozzo a partire da venerdì 8 e si tratteranno per tutti i tre giorni.
A loro si mescoleranno attori, musicisti, associazioni, ardimentosi camminatori e sognanti costruttori di futuro, provenienti da Valli e montagne vicine e lontane…

Tutti insieme al motto di: piccolo paese, grande vita!

Panorama sulla valle Vedasca da Lozzo
Panorama sulla valle Vedasca da Lozzo

Il programma del Piccolo Festival della Paesologia giorno per giorno:

VENERDI' 8 SETTEMBRE:

Ore 18.00:

Cediamo la strada agli alberi.

- Cerimonia di apertura del Piccolo Festival con gli amici paesologi, gli artisti presenti e gli abitanti con letture a cura di Chicco Colombo e i canti dei Damadakà.

Ore 20.45 - 23.30:

L’intreccio ha inizio.

- Cuori in festa e sul tamburo con la musica e le danze della tradizione popolare

- Spegniamo piano piano la luce.. Le ninna nanne di Veddo, Armio e Biegno sussurrate per le vie del paese.

 

SABATO 9 SETTEMBRE:

 

Ore 10.30:

La Carta Pazza. 

- Laboratorio di carte e acqua a cura di  Elena Marsico (aperto a tutti per tutto il giorno).

- Paesaggi di mano in mano. E in testa e in ginocchio e in punta di piedi. Laboratorio a base di gesso, acqua ed erbe raccolte sul momento  a cura di Fabio Castelli (aperto a tutti per tutto il giorno).

 

Ore 11.00: 

Il Festival continua con: I piccoli Parlamenti Paesologici.

- Un momento di provvisoria partecipazione. Raccontiamo di aree interne, di paesi e abitanti. Di arrivi e di partenze.Svolgiamo storie, saperi, sguardi.Facciamo spazio agli impensati, concreti intrecci tra scrupolo e utopia. 

Ore 13.30:

Pausa...

- Momenti buoni per sostare, pisolare, rifocillarsi, conoscersi, chiacchierare...

Ore 15.00 - 19.00:

Deserti verdi. Gli impensati intrecci fra uomini e alberi e paesi vuoti.

- Passeggiata paeosologica con canti e musica e mappe...a cura di Rolf Blaser.

Paeseggiar d’incanto.

- Racconti un po’ veri e un po’ inventati lì per lì, “paeseggiando”. Esercizi itineranti di ammirazione dentro e fuori di sé. Laboratorio teatrale  a cura di  Francesca Brusa Pasquè (dalle 15.30 alle 17.00 aperto a tutti).

Lo scoraggiatore militante e un altro tizio.

- Incursioni, apparizioni, visioni sparse  di un uomo nel suo sacco (Frange teatrali a cura di Chicco Colombo).

Scritto detto fatto

- Versi in carta e in voce e anche in gamba. Versi in azione...(a cura di Abrigliasciolta).

Parole sotto sale.

- A cura di Claudia Fabris.

Lozzo, signora alla finestra
Un'altra gentilissima abitante di Lozzo, che si è gentilmente prestata a farsi fotografare

 

Nelle case e per le vie, sparsamente.. (fino alle 19.00 di domenica).

 

- Voci in cantina, lontane ma vicine, delle donne della Val Veddasca.

- Proiezione di micro documentari dalla rassegna di Terra e di Cielo.

- La carovana dei libri di-versi.

- Ritratti poetici fatti sul posto.

- Porte aperte sul futuro.

- Le frasi magre (e anche no).

- Paesaggi scolpiti.

Improvvisazioni musicali a piede libero.

- Chitarre, voci, tamburi, sax,tromba, violini, nacchere...

Ore 21.00 - 24.00: 

 

Storie vicine da luoghi lontani “IlMurran Maasai in the Alps”.

- Proiezione del film “Il Murran Maasai in the Alps” regia  di Sandro Bozzolo (Associazione Geronimo Carbonò - Alpi Liguri).

Io sono suono.

- Musica dal vivo inventata sul momento con Ciro Buttari (autore della colonna sonora del film).

Ballate ‘inzieme a me cumpagne mije...

- Castagnette, parole cantate, chitarre, tamburi, danze della tradizione popolare del sud  con i Damadakà.

 

Lozzo, valle Vedasca
Uno scorcio di Lozzo

DOMENICA 10 SETTEMBRE 2017:

- I paesologi saluteranno l’alba  accompagnati dalla musica di  Ciro e Daniele, dalle parole in poesia di Franco Arminio. Intrecci di suoni e di accenti in dono alla Valle.

Ore 11.00 - 11.30:

La Carta Pazza. 

- Laboratorio di carte e acqua a cura di Elena Marsico (aperto a tutti per tutto il giorno).

- Paesaggi di mano in mano. E in testa e in ginocchio e in punta di piedi. Laboratorio a base di gesso, acqua ed erbe raccolte sul momento  a cura di Fabio Castelli (aperto a tutti per tutto il giorno).

I frutti dell’albero dell’alba.

- Camminare, respirare, guardare.  Incrocio di sensi e d’innesti interiori. Poesia collettiva, scritta a più mani, in regalo al paese. a cura di  Francesca Brusa Pasquè. (aperto a tutti, dalle 11.00 alle 13.00).

Ore 13.30:

Pausa... Momenti buoni per sostare, pisolare, rifocillarsi, conoscersi, chiacchierare...

Ore 15.00 - 19.00:

L’impensato intreccio fra arte e ambiente visioni di un fisico con il fisico...

- Lezione - spettacolo, dalle 15.00 alle 16.00, a cura di Frank Rais.

Storie vere di alberi di carta.

- Con scenografie smilze ma morbide a cura di Chicco Colombo.

Musiche e improvvisazioni.

- Chitarre, voci, tamburi, sax, tromba, violini...

Cerimonia dei saluti, dei ringraziamenti e delle nostalgie.

- Al paese e ai suoi abitanti agli artisti, ai pensatori, ai fattivi e anche agli accidiosi agli amici della Casa della Paesologia (che ripartono per Aliano) ai Ribelli della Montagna e agli Amici di Lozzo agli ardimentosi visitatori, a chi c’è stato e anche no.

Particolare lavatoio di Lozzo
Particolare lavatoio di Lozzo

Contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+39 342 3647028 - +39 340 7321037

 

  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre ai principali eventi e manifestazioni ci sono punti d'interesse, escursioni, itinerari sulla linea Cadorna, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora, con una particolare attenzione alla provincia di Varese. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato per il sito.
  • Se sei titolare di un'attività caratteristica, di un bed and breakfast, ristorante o albergo puoi avere un articolo di presentazione nelle apposite sezioni del sito raggiungendo un pubblico selezionato interessato al territorio (alcune informazioni e contatti a questo Link).
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito!


 

Letto 985 volte Ultima modifica il Venerdì, 01 Settembre 2017 16:00

Galleria immagini

Vi consigliamo...

Più popolari