Giovedì 24 Agosto 2017
Mercoledì, 28 Settembre 2016 00:00

La valle Vigezzo

Vota questo articolo
(9 Voti)
Alpe I Motti, con la splendida mulattiera in sasso Alpe I Motti, con la splendida mulattiera in sasso Mario Parietti

Piccola presentazione ed ampia galleria fotografica della valle Vigezzo, soprannominata la "valle dei Pittori".

Come arrivare in valle Vigezzo: gli accessi principali sono 3, da Cannobio risalendo la valle Cannobina con la SP 75; dalla Svizzera passando per le Centovalli; da Domodossola (percorrendo la Strada Statale del Sempione c'è l'apposita uscita). La Ferrovia Vigezzina la percorre tutta collegandola a Locarno e Domodossola.

LE VALLI DEL LAGO MAGGIORE: VALLE VIGEZZO

Informazioni principali, i paesi, sagre e feste, le più belle escursioni

 

La valle Vigezzo ha una conformazione orografica piuttosto particolare che la differenzia in maniera sostanziale dalle altre valli che vanno a formare la val d'Ossola: si presenta infatti come un altopiano situato a circa 800 metri d'altitudine, con i centri abitati posti per la maggior parte più o meno alla stessa altezza. Geograficamente parte da Domodossola ed arriva al confine con la Svizzera dove diventa Centovalli; oltre a queste due “aperture” ve ne è una terza, a Malesco, dove si diparte la valle Cannobina che arriva direttamente sulle sponde del lago Maggiore. Della valle Vigezzo fa parte anche il lembo di terra che arriva fino a Bagni di Craveggia in pieno territorio elvetico (siamo nella bella valle Onsernone).

La valle Vigezzo, solcata dal torrente Melezzo, è formata da 7 comuni (Craveggia, Malesco, Re, Santa Maria Maggiore, Druogno, Villette e Toceno) e da numerose frazioni. Bella ed accogliente in ogni stagione è una piccola valle in grado di regalare a chi la visita sensazioni uniche; l'approccio più interessante può essere quello di percorrerla con la ferrovia Vigezzina che partendo da Locarno (questo tratto di tratta nel territorio ticinese è nota come Centovallina proprio perchè percorre le Centovalli, fino al confine di Camedo) e Domodossola l'attraversa tutta con fermate in tutti i centri abitati principali: costruita al principio del '900, lunga circa 52 km, è un utile e comodo mezzo di collegamento ma anche un'eccezionale opportunità turistica regalando maestosi paesaggi mentre attraversa boschi, supera valli e fiumi con arditi ponti, costeggia bellissime cascate. Sul sito ufficiale trovate orari, prezzi e informazioni complete Link).

Tutti i comuni rappresentano un'interessante opportunità di visita: ho già parlato di Villette, il paese delle meridiane (Link), a monte di Re (celeberrima per il santuario dedicato alla Madonna, meta di turismo religioso),

Il santuario di Re
Il santuario di Re, come si vede arrivando dalla Svizzera

di Craveggia (splendido borgo caratteristico dove l'altezza dei camini indicava la ricchezza del proprietario di casa Link) dove ad ottobre si tiene una festa dedicata alle streghe, di Santa Maria Maggiore (con la sfilata in occasione della festa dello spazzacamino, link, ed il museo dedicato agli "uomini neri" link). A Malesco oltre ad una suggestiva cascata (ottima d'estate per un bagno rinfrescante) c'è l'oasi del WWF di Pian dei Sali. Lo ricordavo all'inizio dell'articolo, la valle Vigezzo è soprannominata “valle dei Pittori”: ogni cittadina, qualsiasi borgo, offre l'opportunità di ammirare il lavoro degli artisti locali con affreschi nelle numerosissime chiese e cappelle votive ma anche sui muri delle abitazioni. Alcuni pittori hanno superato la fama locale: Giuseppe Mattia Borgnis è uno di essi. Sue opere si trovano a Santa Maggiore, Coimo, Malesco e Craveggia, a Domodossola, Varzo, Trasquera; recentemente ho avuto modo di visitare Campo Vallemaggia in canton Ticino, con i suoi affreschi nella chiesa dedicata a san Bernardo e su alcune abitazioni signorili.

L'approccio della passeggiata a piedi è naturalmente il migliore modo per apprezzare la valle e conoscerne gli aspetti più interessanti dal punto di vista storico, artistico, naturalistico e culturale. Non c'è davvero che l'imbarazzo della scelta con gite, itinerari ed escursioni quasi sempre ben segnalate ed adatte ad ogni esigenza. Ne indico alcune di cui ho parlato sul sito: l'escursione alla Cima della Laurasca (all'interno della Valgrande confinante con la valle Vigezzo, link), lo storico sentiero in pietra verso il lago di Panelatte (link), la passeggiata da Orcesco all'alpe Campra (Link). Altre ce ne sono e altre ce ne saranno, le trovate seguendo il TAG valle Vigezzo.

Valle Vigezzo panorama
Panorama su Pizzo Ruggia e Fontanalba dal lago di Panelatte

Gli amici che amano muoversi in bicicletta trovano in valle un piccolo paradiso con ben 15 percorsi di differenti lunghezze e difficoltà a loro dedicati (a questo link il pdf con gli itinerari ed i principali punti d'interesse sui vari tragitti), non mancano convenzioni con la ferrovia vigezzina per il trasporto delle bici.

Da Prestinone, frazione di Craveggia, è possibile raggiungere con la funivia la splendida Piana di Vigezzo, punto di partenza di innumerevoli passeggiate, luogo di riposo e tranquillità, punto di lancio di parapendio e stazione sciistica con gli impianti di risalita e le piste per praticare sport invernali. Informazioni ed orari seguendo il Link.

La valle Vigezzo merita una visita prolungata, le strutture ricettive sono diverse ed adatte ad ogni esigenza, ci sono alberghi e bed and breakfast, rifugi e capanne un po' in tutto il territorio. Non mancano ovviamente ottimi ristoranti capaci, spesso, di offrire prodotti a “chilometro zero” tra cui salumi, come il rinomato Crudo di Vigezzo, formaggi, mieli, confetture, dolci, digestivi e grappe. Sagre e feste rallegrano i visitatori un po' lungo tutto il corso dell'anno: oltre alle già nominate dedicate a streghe e spazzacamini mi piace ricordare l'appuntamento natalizio con i mercatini di Santa Maria Maggiore.

Festa dello Spazzacamino
Un momento dela sfilata della Festa dello Spazzacamino 2016: la delegazione italiana
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle escursioni ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanitò, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato.
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito!
  • Se sei titolare di un'attività caratteristica, di un bed and breakfast, ristorante o albergo puoi avere un articolo di presentazione nelle apposite sezioni del sito raggiungendo un pubblico selezionato interessato al territorio (alcune informazioni e contatti a questo Link).
Letto 854 volte Ultima modifica il Lunedì, 31 Luglio 2017 15:44
Altro in questa categoria: « Val d'Ossola La Valganna »

Vi consigliamo...

Più popolari