Giovedì 20 Giugno 2019
Martedì, 22 Gennaio 2019 00:00

Cerro - Forte di Orino

Vota questo articolo
(4 Voti)
Panorama sul lago di Varese dal campo dei Fiori, prima del Forte di Orino Panorama sul lago di Varese dal campo dei Fiori, prima del Forte di Orino Mario Parietti

Itinerario ad anello all'interno del parco Regionale del Campo dei Fiori con visita al sentiero delle sculture e meta Forte di Orino, splendido belvedere appartenente alla "Linea Cadorna" .

Siamo a Cerro frazione di Orino in provincia di Varese.

Come arrivare: link alla mappa Google per raggiungere Cerro dove inizia il sentiero. 

  

 

Cerro è una frazione di Cocquio Trevisago, per raggiungerla bisogna prendere una deviazione sulla provinciale SP 39 che unisce Cocquio a Orino.

L'itinerario ad anello, quasi interamente nel bosco, raggiunge il Forte di Orino, manufatto appartenente alla cosi detta Linea Cadorna dove si gode una meravigliosa vista a 360° e, tra le particolarità della gita, vi è la visita alle sculture realizzate da Sergio Terni che s'incontrano nel primo tratto dell'escursione.

I sentieri all'interno del Parco Regionale del Campo dei Fiori sono numerosi e generalmente ben segnalati, per il rientro, il percorso scelto, esce tuttavia dalle mulattiere “ufficiali” ed è utile fare riferimento ad una cartina o ad un sistema Gps per orientarsi se non si conosce la zona. 

Cerro (450 m s.l.m.) - Loc. Colma - Forte di  Orino (1139 m s.l.m.) - Sass Gross - Cerro

All'interno del centro storico di Cerro s'incontrano subito le paline con le indicazioni dei sentieri, la nostra meta, il Forte di Orino non manca, a 4,2 Km.

Centro abitato di Cerro di Cocquio
Centro abitato di Cerro di Cocquio

 

Bastano un paio di minuti di cammino per incontrare il cartello del “Sentiero delle Sculture” che si raggiunge subito dopo essere entrati nel bosco. E la pergamena in legno riporta “non puoi vivere una favola se ti manca il coraggio di entrare nel bosco”: è il primo dei lavori di Sergio Terni, realizzati utilizzando legno di castagno, che ci accompagnano in questa prima parte della passeggiata. In poche decine di metri s'incontrano Il Guardiano del Bosco, la Strega del Cerro, la Vipera, il ragno, la Dea Berta, lo gnomo, il gufo oltre ad un tronco che deve ancora prendere forma.

Sentiero delle Sculture
Sentiero delle Sculture a Cerro di Cocquio

 

Lasciate a malincuore le sculture la camminata continua seguendo la mulattiera che, lastricata, sale in maniera piuttosto ripida. I bivi si susseguono manona mano che si procede ma sbagliare è davvero difficile perché le indicazioni sono precise e puntuali. La passeggiata si mantiene nel bosco con la carrareccia che è diventata sentiero ed il panorama che s'intravede tra le piante prive di foglie.

In circa un'ora e 45 minuti dalla fine del Sentiero delle Scultura si raggiunge l'ampia mulattiera che proviene dalla località Belvedere, poco dopo la Pensione Irma (dove arriva la strada asfaltata che sale da Varese) e si raggiunge il Forte di Orino evitando gli ultimi tornanti salendo per la direttissima F. Donelli (sul sito questa passeggiata l'ho descritta tempo fa). Il panorama è maestoso e sono numerosi gli escursionisti e ciclisti giunti in vetta per ammirarlo.

Il Monte Rosa dal Forte di Orino
Il Monte Rosa dal Forte di Orino

 

Fatta salva la possibilità di ritornare a Cerro per il sentiero dell'andata è possibile organizzarsi un bel giro ad anello che sfrutti le numerose possibilità offerte dai sentieri presenti all'interno del Parco regionale Campo dei Fiori in maniera capillare.

Tornati sui propri passi, percorrendo la mulattiera che conduce in vetta, s'incontra sulla destra un bivio, verso destra, con le indicazioni Cerro, Caddè e Gavirate; il sentiero s'inoltra in una bella pineta per dividersi presto: l'intenzione è quella di camminare in direzione Caddè e Gavirate per poi riguadagnare il sentiero per Cerro più a valle.

La segnaletica in questa zona è abbastanza vecchia e meno precisa: come dicevo all'inizio dell'articolo è meglio avere con se un indicatore Gps per orientarsi. I bolli che s'incontrano sono quelli, consunti e giallo verdi dell'anulare Valcuviano che ci portano verso alcuni bivi in cui si segue per Gavirate.

Scultura
Scultura "naturale" nel bosco

Superato un evidente incrocio contraddistinto da palizzate in legno (si continua a seguire le indicazioni per Gavirate) raggiungiamo un ulteriore incrocio dove si segue per Orino e Sass Gross.

A Sass Gross dove la palina con i cartelli è evidente si prende il sentiero non segnalato che ci porta a ritrovare le indicazioni per Cerro e a congiungerci con il percorso fatto in salita, poco a monte rispetto al sentiero delle Sculture. Il rientro in paese a questo punto è questione di pochi minuti. 

 

 

  • L'escursione ad anello da Cerro di Cocquio al Forte di Orino è soltanto una delle numerose escursioni presenti sul sito, fatta e fotografata appositamente per questo progetto; seguendo questo Link ne trovi molte altre, nelle valli piemontesi, sulle Prealpi varesine e nel territorio del canton Ticino.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle escursioni ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanitò, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato. 
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito. 

Informazioni aggiuntive

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DURATA ITINERARIO: 4 ore 30 minuti Ca. comprese le soste
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Facile
  • VALLE/LUOGO: Parco Regionale Campo dei Fiori
  • LUOGO DI PARTENZA: Cerro di cocquio
  • PARCHEGGIO: Facile e gratuito
  • DISLIVELLO: 700 mt. Ca.
  • LUNGHEZZA: 12 Km Ca.
  • PERIODO CONSIGLIATO: Tutto l'anno
  • TIPO DI SEGNALAZIONE: Buona, tratto su sentieri non segnalati
  • CANI: Nessun problema segnalato
  • INTERESSE: panoramico culturale artistico storico artistico naturalistico
Letto 2547 volte Ultima modifica il Giovedì, 24 Gennaio 2019 14:25

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
5
6
10
11
15
Data : 2019-06-15
16
Data : 2019-06-16
17
18
19
20
21
24
25
26
27

Vi consigliamo...

Più popolari