Domenica 21 Ottobre 2018
Lunedì, 06 Agosto 2018 00:00

Ponte campo - Piana del Veglia - Conca del Mottiscia - Isola - Ponte Campo

Vota questo articolo
(3 Voti)
Alpe Veglia, valle Divedro Alpe Veglia, valle Divedro Mario Parietti

Bellissima escursione nel parco regionale Veglia-Devero.

Siamo in valla Divedro, valle appartenente alla val d'Ossola. Il punto di partenza è Ponte Campo. Comodo parcheggio a pagamento.

Per raggiungere Ponte Campo bisogna prendere la strada statale del Sempione ed uscire a Varzo (seconda uscita, pochi chilometri a nord dell'uscita per Crodo e la val Formazza), risalendo la valle fino a san Domenico, per continuare fino alla fine della strada asfaltata, dove si può lasciare l'auto.

Ponte Campo - Piana del Veglia - Rifugio CAI Arona - Conca del Mottiscia - Isola - Piana del Veglia - Ponte Campo

 

 

 

Tornando all'alpe Veglia dopo la splendida escursione ad anello Ponte Campo - lago d'Avino - laghetti delle Streghe - Ponte Campo, fatta un paio di anni fa, avevo preso in considerazione diversi itinerari alternativi, a cominciare da una passeggiata da san Domenico; poi mi era tornata in mente la conca del Mottiscia di cui avevo sentito parlare molto bene ed avevo previsto la deviazione unitamente all'anello del lago del Bianco (modificando poi il tracciato in corso d'opera).

Carrabile Ponte Campo Piana del Vegliam
Carrabile Ponte Campo Piana del Veglia

Dopo aver lasciato l'auto nell'ampio e comodo parcheggio a pagamento di Ponte Campo, s'inizia a salire verso la piana del Veglia: passato il ponticello sul fiume Cairasca si può prendere il sentiero verso destra che una volta superato l'agriturismo continua in maniera evidente e ripida raggiungendo la strada carrabile che abbiamo abbandonato proprio all'inizio della salita. Si sale sugli ampi tornanti ammirando un panorama davvero unico ed incrociando numerosi escursionisti comprese diverse famigliole con bambini perché il Veglia è davvero in grado di regalare possibilità di gite sia facili che difficili. Alla cappella del Groppallo la strada tende a spianare e si può tirare il fiato raggiungendo prima la località Porteia dove si trova il cartello che indica la deviazione per la famosa traversata Veglia Devero e poco dopo la parte iniziale della Piana dove s'attraversa il ponticello continuando verso destra in direzione del rifugio CAI di Arona che si raggiunge prendendo un sentierino in salita poco dopo la fornace della calce e la cascata.

Per continuare la passeggiata si prende il sentiero alle spalle del rifugio in direzione lago Bianco (cartelli malmessi causa probabilmente le abbondanti nevicate invernali) inoltrandosi in un percorso affascinante ricco di fioriture e dominato dai larici incontrando dopo pochi minuti un bivio in cui si continua verso sinistra (si raggiunge in ambedue le direzioni il lago); il percorso è ben segnalato ed in alcuni punti un pochino ripido.

Sentiero rifugio CAI Arona lago Bianco
Sentiero rifugio CAI Arona lago Bianco

Su un grosso masso dopo circa un'ora di cammino troviamo l'indicazione per la conca del Mottiscia (svolta a sinistra); impossibile sbagliare, la svolta è evidente e porta alla bastionata di roccia che abbiamo ammirato salendo. Il percorso a questo punto spiana diventando decisamente meno faticoso continuando a regalare fioriture fantastiche e panorami sulla valle ed i monti circostanti.

C'era l'intenzione di arrivare alla conca del Mottiscia per poi tornare indietro rientrando dal lago Bianco ma l'incontro con una coppia di escursionisti che proviene da Isola (piccolo nucleo in capo alla piana del Veglia, questo tratto di percorso non è segnalato sulla cartina) mi fa cambiare programma per fare al contrario lo stesso loro itinerario. Il percorso, evidente e marcato con bolli bianchi e rossi, porta a guadagnare leggermente quota per poi ridiscendere verso la conca del Mottiscia ricoperta da un'estesa lingua di ghiaccio, che va attraversata prestando attenzione, per poi portarsi oltre il torrente dove, mantenendosi sulla riva destra, ha inizio la parte di discesa: si vedono bene il rifugio CAI di Arona, la frazione di Isola, verso cui siamo diretti, Cianciavero, in lontananza, e tutta la pastorale ad anello che percorre la piana.

Conca del Mottiscia
Conca del Mottiscia

Poco prima di arrivare ad Isola s'incontra un bivio dove, svoltando a destra, si arriva alla bocchetta d'Aurora ed al bivacco Farello (recentemente smantellato perché la struttura era rivestita d'amianto): siamo ai piedi del Monte Leone che domina incontrastato la piana.

Ad Isola si trovano due alberghi di buona dimensione (uno è chiuso nonostante siano stati investiti ingenti capitali per la ristrutturazione) che testimoniano un florido passato turistico dovuto in particolar modo alla presenza di una sorgente d'acqua ferruginosa che sgorga proprio dal rio Mottiscia. L'acqua minerale non è mai stata sfruttata commercialmente, nonostante qualche tentativo sia stato fatto, vuoi per la portata abbastanza bassa, vuoi per l'impossibilità di raggiungere la piana nei mesi invernali causa marcato pericolo valanghe.

Attraversata la piana del Veglia, mantenendosi sul suo lato destro s'incontrano, evitandoli, il bivio per i laghetti delle Streghe ed il bivio per Cinciavero per arrivare a chiudere l'anello al ponte al suo imbocco dove si ripercorre la carrabile che abbiamo fatto per salire.

 

 

  • L'itinerario ad anello da Ponte Campo per la conca del Mottiscia passando per Isola nella piana del Veglia, è soltanto una delle numerose escursioni presenti sul sito, fatta e fotografata appositamente per questo progetto; seguendo questo Link ne trovi molte altre, nelle valli piemontesi, sulle Prelpi varesine e nel territorio del canton Ticino.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle escursioni ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanitò, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato. 
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito.

Informazioni aggiuntive

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Escursione a piedi
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Media
  • VALLE/LUOGO: Val Divedro
  • LUOGO DI PARTENZA: Ponte Campo
  • PARCHEGGIO: A pagamento
  • DISLIVELLO: 1000 mt. ca.
  • LUNGHEZZA: 15,9 Km Ca.
  • PERIODO CONSIGLIATO: Estate, Autunno
  • INTERESSE: panoramico naturalistico
Letto 1729 volte Ultima modifica il Martedì, 07 Agosto 2018 16:24

Galleria immagini

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
5
Data : 2018-10-05
6
Data : 2018-10-06
7
Data : 2018-10-07
9
10
11
13
Data : 2018-10-13
14
Data : 2018-10-14
20
Data : 2018-10-20
21
Data : 2018-10-21
29
30
31

Vi consigliamo...

Più popolari