Domenica 27 Maggio 2018
Martedì, 08 Maggio 2018 00:00

Lavena Ponte Tresa - Parco dell'Argentera

Vota questo articolo
(1 Vota)
Il parco dell'Argentera con uno dei mulin affrescati Il parco dell'Argentera con uno dei mulin affrescati Mario Parietti

Lavena Ponte Tresa - Parco dell'Argentera a Cadegliano Viconago sulla pista ciclabile che percorre l'antica tramvia che passando per la Valganna arrivava fino a Varese presso le Bettole.

Siamo a Lavena Ponte Tresa non lontano dalla Scuola Primaria Alessandro Manzoni dove c'è un parcheggio libero e gratuito.

Come arrivare: link alla mappa Google.

A spasso lungo il percorso dell'antica tramvia passando per le gallerie originali per arrivare ad uno dei luoghi più suggestivi della provincia di Varese: il parco dell'Argentera. 

 

 

Ci sono i luoghi del cuore, quelli legati a qualche esperienza o ricordo particolare, quelli dove si torna sempre volentieri e ci si va periodicamente, tanto per rinverdire il ricordo.

Il parco dell'Argentera è uno dei miei luoghi del cuore, è stato il primo post sul blog, da cui sarebbe poi nato il sito attuale, oltre ad essere una delle mie mete preferite per addestrare Ambra quand'era una cucciola.

Un caldo pomeriggio d'inizio primavera mi è venuta voglia di tornarci così ho pensato di farlo percorrendo la ciclabile che raggiunge il parco dell'Argentera da Lavena Ponte Tresa; è un percorso breve, interamente su strada asfaltata (parte tra l'altro della via Francigena che dal Lucomagno arriva a Pavia) ma davvero interessante perchè è una delle parti meglio conservate e più suggestive dell'antica ferrovia che da Lavena Ponte Tresa arrivava a Varese passando per la Valganna.

Un bel cavallo ci saluta alla partenza della pista ciclabile
Un bel cavallo ci saluta alla partenza della pista ciclabile

Prima dello smantellamento avvenuto a partire dal 1955 Valganna, Valceresio e Valcuvia erano collegate da una tramvia, una ferrovia a scartamento ridotto, che collegava i principali centri abitati; tra i paesi interessati Varese, Luino, Ponte Tresa, Ghirla, Marchiolo, Cunardo, Induno Olona, Cremenaga, Cuveglio, Cassano Valcuvia, Cittiglio unite dalle tratte Varese – Luino (ferrovia della Valganna), Cittiglio – Bosco Valtravaglia (tranvia della Valcuvia), Luino – Ponte Tresa (Ferrovia Ponte Tresa Luino), Ghirla – Ponte Tresa (ferrovia Ghirla Ponte Tresa).

Nonostante siano passati molti anni i resti delle infrastrutture dell'opera sono ancora numerosi e sparsi in varie località del territorio, i più evidenti e ben visibili sono le vecchie stazioni ferroviarie e fermate che si trovano a Luino, Ghirla e lungo l'attuale SS 394 della Valcuvia. Se a Ghirla il manufatto è rimasta stazione (attualmente vi passano gli autobus che hanno sostituito i treni) in altri casi sono state restaurate ed hanno cambiato destinazione d'uso divenendo bar (Luino) o negozi di fiori (Canonica di Cuveglio).

Il ponte della vecchia ferrovia dove ora passa la ciclabile
Il ponte della vecchia ferrovia dove ora passa la ciclabile

 

Per trovare l'inizio della ciclabile è agevole seguire le indicazioni degli appositi cartelli marroni che si trovano nei pressi del confine con la Svizzera sulla SP 61 che porta verso Brusimpiano, non è lontana dalla Scuola Primaria Alessandro Manzoni e dal cimitero. Imboccatala si raggiunge in pochi minuti la prima delle 6 gallerie dove un tempo passavano i treni, tranne questa, la più breve, sono tutte illuminate.

Una delle gallerie costruite per far passare itreni al principio del '900
Una delle gallerie costruite per far passare itreni al principio del '900

Poco oltre s'incontra una vecchia fermata ancora in discrete condizioni ma le tracce delle infrastrutture della tramvia sono continue su tutto il percorso (dai muri di contenimento, ai viadotti ai supporti della linea elettrica). Dopo una prima parte con vista lago e ville di Lavena Ponte Tresa la pista ciclabile procede immersa nella natura fino a giungere all'incanto del parco dell'Argentera (attenzione all'attraversamento della provinciale che porta a Marchirolo) che occupa una vasta area proprio sotto il percorso ciclopedonale.

Laghetto artificiale al parco dell'Argentera
Laghetto artificiale al parco dell'Argentera

Nell'articolo di cui facevo cenno all'inizio trovate alcuni cenni storici oltre a diverse fotografie.

Visitato il parco dell'Argentera si può continuare fino a Marchirolo dove il tracciato tende a mantenersi a fianco della provinciale. E' consigliabile fare un salto nel centro storico perchè la cittadina è uno dei borghi dipinti del varesotto e sebbene meno nota di Arcumeggia (il paese in provincia di Varese che per primo ha iniziato a decorare le mura delle case con affreschi) è decisamente interessante.

 

 

 

  • La passeggiata da Lavena Ponte Tresa a Cadegliano Viconago, parco dell'Argentera, è soltanto una delle numerose escursioni presenti sul sito, fatta e fotografata appositamente per questo progetto; seguendo questo Link ne trovi molte altre, nelle valli piemontesi, sulle Prelpi varesine e nel territorio del canton Ticino.
  • Se vuoi esplorare il territorio del lago Maggiore vai alla Homepage e scegli tra i vari menù di navigazione: oltre alle escursioni ci sono punti d'interesse, i luoghi dichiarati dall'unesco Patrimonio dell'Umanitò, chiese, cascate, ristoranti e moltissimo altro ancora. Tutto il materiale è originale e appositamente realizzato. 
  • Per un contatto diretto e quotidiano abbiamo creato la pagina Facebook dove è possibile segnalare  eventi e manifestazioni. Un bel Mi Piace è sempre gradito.

Informazioni aggiuntive

  • TIPOLOGIA ITINERARIO: Passeggiata adatta ai bambini
  • DURATA ITINERARIO: 1 ora e 30 minuti Ca. tra andata e ritorno
  • DIFFICOLTA' ITINERARIO: Adatto a tutti
  • VALLE/LUOGO: Valceresio
  • LUOGO DI PARTENZA: Lavena Ponte Tresa
  • PARCHEGGIO: Facile e gratuito
  • DISLIVELLO: 150 mt. CA.
  • LUNGHEZZA: 6,5 Km Ca. tra andata e ritorno
  • PERIODO CONSIGLIATO: Tutto l'anno
  • CANI: Al guinzaglio
  • INTERESSE: panoramico culturale artistico storico naturalistico
Letto 1063 volte Ultima modifica il Giovedì, 10 Maggio 2018 09:52

Vi consigliamo...

Più popolari